Gabbie Vuote. La sfida dei diritti animali

Si è appena conclusa la settimana vegetariana che ha visto una serie di iniziative volte a sensibilizzare l'opinione pubblica verso la sospensione dell'alimentazione a base di carne. L'occasione ha visto la partecipazione di Tom Regan che ha presentato la nuova edizione del suo libro Gabbie vuote (Edizioni Sonda), in cui prende di mira gli allevamenti e sfatando la logica per cui:

oggi le principali industrie di sfruttamento animale e i governi di tutto il mondo sostengono di trattare gli animali umanamente.

Con la moglie Nancy ha fondato culture&animals e è riconosciuto come il leader mondiale per la tutela dei diritti animali che è sottilmente ma profondamente diverso dal riconoscere i diritti degli animali. Il consiglio è quello di ascoltare la conferenza di Tom Regan perché le sue riflessioni sono circostanziate e aprono riflessioni nuove in merito ai diritti animali.

Infine, un messaggio da SceglierBio:

Non chiediamo ai nostri lettori di diventare vegetariani o vegani, chiediamo solo di prendere coscienza del fatto che diminuire il consumo di carne è una forma di rispetto nei confronti dei diritti degli animali, dell’ambiente e della nostra salute. Continuando con un consumo smodato di carne e derivati, siamo tutti responsabili del trattamento crudele e disumano riservato agli "animali da macello", siamo responsabili dei gas serra che incessantemente vengono prodotti dall'industria alimentare e che superano quelli emessi da tutte le auto e gli altri mezzi di trasporto messi insieme, siamo responsabili dell'impoverimento delle risorse della terra, del surriscaldamento globale e delle deforestazioni. Vale veramente la pena magiare carne 5 volte a settimana o portare una giacca di pelle?

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: