Stratopallet, chitarra elettrica con i pallet

La stratopallet, chitarra elettrica con i pallet

Pallet delle meraviglie! C'è chi con i pezzi di legno recuperati dalle pedane è riuscito a costruirsi una chitarra elettrica battezzata Stratopallet. Il progetto è stato portato avanti da Pone in un paio di anni, più per l'incostanza del nostro che per reali difficoltà. Caso ha voluto che incontrasse Luciano Gaddi, alias Charliebla, pensionato con la passione dell'assemblaggio di chitarre e un maestro liutaio come Marco Pontillo che gli ha procurato i pickup.

Scrive Pone sul blog Accordo:

Luciano mi sta assemblando la simil strato nata dai rottami di legno di pallets abbandonati in magazzino. Quando vedo il legno, anche il più umile, sporco e buttato via, penso a quando quell'albero era vivo e si piegava al vento. Mentre passavo i vari pezzi sotto la pialla a spessore, si diffondeva un buon profumo di resina. L'ho preso come un segno di ringraziamento. Ebbene si, misconosciuto legno senza blasone, io ti farò tornare a nuova vita, anche se non vieni dalla Val di Fimme. Del resto nemmeno io vengo da Nashville. Penso che andremo d'accordo. Me lo devi: se non altro per riconoscenza.

L'upcycle in questo caso ha raggiunto vette encomiabili. Scrive ancora Pone:

Sono dell'idea che quello che contribuisce al suono di una solid body vada recercato nelle corde (corpi vibranti) e nei pickup che catturano la vibrazione trasformandola in un segnale elettrico. Il resto credo che siano favole. Se poi si guarda il rapporto PREZZO/SUONO, c'è ben poco che giustifica l'enorme differenza di denaro tra una originale americana di qualche annetto e la creatura nata nel garage di casa. Sarà che non riesco proprio a sentire tutte le sfumature sonore come invece è per tanti disposti a svenarsi per una "originale americana". Sono in odore di eresia, lo so.

Dopo il salto le prove acustiche

Via | Accordo

Grazie a F.F. per la segnalazione

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: