Acerra, un ulivo contro l'inceneritore

L'altro giorno a Acerra, sede per ora dell'unico inceneritore in Campania, il Vescovo Rinaldi (il video con il discorso finale) con altri rappresentanto della Diocesi ha piantato un albero di ulivo, proprio di fronte il "mostro" attivato a mezzo servizio alcuni mesi fa.

Il Vescovo Giovanni Rinaldi già espresse la sua opinione in merito all'apertura di un impianto di incenerimento in un territorio devastato come quello di Acerra. Come "atto politico" diciamo così, si rifiutò di presenziare all'inaugurazione.

Durante la piantumazione sono stati portati sacchetti di terra da Roma, Nola, pianura del Sele e dalla Caritas romana. La richiesta è quella di un osservatorio di un monitoraggio ambientale indipendente che possa analizzare, al di sopra delle parti, il reale impatto ambientale dell'inceneritore.

Grazie a Gennaro Esposito per la segnalazione su facebook

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: