Lindsay Graham, senatore repubblicano dice a Obama:"Usiamo il carbone e io voterò per la legge sui cambiamenti climatici"

Lindsay Graham è un senatore repubblicano eletto in South Carolina che da almeno un paio di giorni sta tenendo banco sui media americani con una richiesta al Presidente Obama:

Non voterò per nessun progetto di legge sui cambiamenti climatici che non permetta un notevole aumento di potenza nucleare. Non ho intenzione di votare per qualsiasi progetto di legge sui cambiamenti climatici che non ci consente di utilizzare i nostri giacimenti di carbone.

Ebbene sì, il Senatore Graham pone un veto all'ammissione della Acesa - The American Clean Energy and Security Act anche conosciuta come Boxer-Kerry, legge che dovrebbe porre molti limiti all'uso del petrolio e introdurre fonti rinnovabili per l'approvvigionamento energetico. Vale la pena ricordare che tra le fonti rinnovabili viene inclusa anche l'energia nucleare e il carbone pulito anche se in percentuali abbastanza ridotte.

Mr. Obama è reduce da un Nobel per la pace ricevuto, diciamo così, sulla parola e la Legge Boxer-Kerry, avallata anche dal Segretario all'energia Steven Chu (Nobel per meriti assodati) per essere approvata necessiterebbe di oltre 60 voti su 100. Ebbene il senatore Graham fa sapere che probabilmente senza il suo voto questa soglia non potrà essere superata. Giochi di lobby, per carità, a cui l'America è abituata. Però l'uscita del senatore Graham è una bella gatta da pelare per Mr. Obama che a poche settimane dalla conferenza internazionale di Copenaghen sul clima contava di protare qualcosa in più che delle promesse.

Via | Rawstory

  • shares
  • Mail