Riscaldarsi con un termocamino

TermocaminiIl post sulle stufe a pellets ha riscosso notevole successo sia in termini di visite che di commenti e, visto che l'inverno è ancora lungo, continuiamo a parlare di riscaldamento.

Fino alla noia continueremo a sottolineare l'importanza di un buon isolamento termico. Coibentare correttamente una casa (finestre, muri, porte) usando materiali isolanti è il metodo migliore per risparmiare energia, spendendo poco e rimanendo freschi d'estate e caldi d'inverno.

Uno dei metodi usati per riscaldare gli ambienti fin dall'antichità è il camino. Bruciare legna che irradi calore. Normalmente per usare un camino serve innanzitutto spazio, sia per il camino stesso che per lo stoccaggio della legna. Il camino ha lo svantaggio di riscaldare maggiormente l'ambiente in cui si trova ed ha un'efficienza assai bassa: è necessario bruciare parecchi metri cubi di legna per mantenere una temperatura gradevole. La tecnologia però corre in nostro aiuto.

I termocamini nascono con lo scopo di risolvere, almeno in parte, i problemi appena descritti.
Il calore delle fiamma in un termocamino non viene irradiato verso l'esterno ma viene sfruttato per riscaldare aria o acqua.
I termocamini ad aria espellono aria riscaldata da bocchettoni che possono raggiungere tutte le stanze della casa. Di solito l'efficienza è relativamente bassa e presentano l'inconveniente di annerire, con l'andar del tempo, i muri interni della casa.
I termocamini ad acqua possono riscaldare sia l'acqua sanitaria (doccia e rubinetti) che quella per i termosifoni. L'acqua nella caldaia può raggiungere facilmente ed in breve tempo temperature elevate.

In commercio esistono i cosiddetti termocamini a doppia combustione. La seconda combustione avviene generalmente nel cuore della caldaia bruciando monossido di carbonio (CO). Questi modelli presentano un'efficienza maggiore ed inquinano meno.

Maggiore efficienza significa meno spreco ossia più calore con meno legna. Ovviamente la pulizia e la manutenzione generale è assolutamente indispensabile per mantenere funzionale il vostro termocamino.

Gran parte dei termocamini in commercio offrono la possibilità di essere rivestiti, integrandosi perfettamente con lo stile della casa. Possono essere usati per cucinare, usando per esempio il classico girarrosto spesso pre-installato. Ne esistono di varie dimensioni e potenze per tutte le esigenze.

Forse il termocamino non è in assoluto il metodo più ecologico per riscaldarsi ma sicuramente è uno dei pochi oggetti che oltre ad arredare "fa compagnia". Tenendo conto della riduzione dei fumi inquinanti degli ultimi modelli e della possibilità di gestire i boschi in maniera sostenibile potrebbe essere una scelta da tenere in considerazione.

Voi che ne pensate?


:: Info e link

» CTM-Termocamini

» ECOdomus Termocamini, Termostufe e Termocucine

» Fuoco e Legna

  • shares
  • Mail
24 commenti Aggiorna
Ordina: