Terminata l'emergenza rifiuti in Campania (per decreto). Sospesi i sindaci di Castelvolturno, Maddaloni e Casal di Principe

L\'emergenza rifiuti in Campania non Ã�¨ ancora finita Il 31 dicembre 2009 in Campania è terminato il commissariamento per l'emergenza rifiuti. E a chiusura di questo intricato capitolo della Regione Campania è giunta sulla scrivania di Roberto Maroni, Ministro degli Interni, la richiesta del sottosegretario Guido Bertolaso di sollevare dall'incarico tre sindaci del casertano: Francesco Nuzzo, già dimissionario dal 18 dicembre, sindaco di Castelvolturno; Cristiano Cipriano sindaco di Casal di Principe e Michele Farina sindaco di Maddaloni. Per ora i tre sindaci hanno annunciato ricorsi al TAR.

Secondo il provvedimento dell'Interno i tre sindaci sono stati rimossi per:

Gravi e reiterate inadempienze nel settore della gestione dei rifiuti, tali da esporre a concreto e grave pericolo la salute dei cittadini e pregiudicare la salubrità dell'ambiente.

Nella black list di Bertolaso anche i Comuni di Aversa, Casaluce, San Marcellino, Trentola Ducenta, Giugliano e Nola che però sono stati "graziati" in quanto hanno dimostrato in extremis di riuscire a rispettare gli obiettivi della raccolta differenziata e dello smaltimento. Intanto, l'art.11 del decreto che pone fine all'emergenza rifiuti prevede che la TARSU, la tassa sui rifiuti solidi urbani sia riscossa dalle Province e non più dai Comuni.

Ha detto Walter Ganapini assessore regionale all'Ambiente:

La fine dell'emergenza ci sarà quando avremo le società provinciali che funzionano, con gente perbene e manager adeguati, che gestiscano l'intero ciclo dalle isole ecologiche fino alle discariche, passando per gli impianti di recupero.

Via | Casertaweb, Corriere del Mezzogiorno, Il Nolano, Reportonline
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: