Roma, raccolta di alberi di Natale. E qualche idea di Fabien Cappello per riciclarli

Non buttare via l'abete, ricilalo!

Non buttiamo via gli alberi di Natale. Ma proviamo a riciclarli o attraverso i centri di raccolta. A Roma si consegnano all'Ama. Maggiori dettagli sulle modalità di consegna dell'abete sono su 06blog. Le isole ecologiche e i centri di raccolta romani li accettano fino a sabato 9 gennaio. Sempre a Roma la IV Municipalità raccoglierà gli abeti migliori per piantarli nel "Parco degli Abeti". Nel resto delle città le cose vanno un po' diversamente, non tutti i comuni sono organizzati per la raccolta degli abeti. A Firenze la raccolta è prorogata fino al 16 gennaio e se ne occupa l'associazione Il Quadrifoglio; anche a Fucecchio, in provincia di Firenze, si raccolgono gli abeti, così come a Sanremo che ripianterà quelli in buone condizioni. Per sapere se il proprio comune li raccoglie conviene telefonare all'assessorato competente, in genere quello all'ecologia o ambiente e chiedere se ci sono protocolli di ritiro.

Negli Stati Uniti la consegna dell'abete è incentivata con diversi regalini. A NewYork è stato istituito il MulchFest dove si regalano sacchi di pacciame ottenuto dagli alberi; a Chigago regalano sempre sacchetti di pacciame e anche i sacchetti blu per la differenziata mentre a Los Angeles lo ritirano con la raccolta comune.

Riciclare- Upcycle, gli alberi di Natale
Riciclare- Upcycle, gli alberi di Natale Riciclare- Upcycle, gli alberi di Natale Riciclare- Upcycle, gli alberi di Natale Riciclare- Upcycle, gli alberi di Natale

Infine, per un esercizio di upcycle conviene ispirarsi alla creatività di Fabien Cappello che diplomatosi alla Royal College of Art in design ha iniziato a usare per le sue creazioni il legno degli alberi di Natale. Spiega Fabien:

Questo progetto è nato intorno ai rifiuti generati dall'industria de Natale. Nel mese di gennaio per le strade di Londra sono abbandonati 1,8 milioni di abeti. Ho solo approfittato di questa enorme quantità di legno.

Sottolinea Fabien che il suo progetto non riguarda esclusivamente il riciclo:

Il mio progetto non vuole risolvere il problema della raccolta degli abeti (non si tratta di riciclo) ... forse si, ma non è questo il punto. Io sto osservando come funzionano le cose. Sono interessato a come si vive in città, per esempio e a ciò che realmente compone una città. Non proprio su scala urbana, ma più in dettaglio. Mi piace concentrarmi sui fatti che ho notato e analizzarli. Ad esempio: ad un certo punto dalla campagna arrivano circa 2 milioni di alberi di Natale; questa quantità di alberi rappresenta un sacco di legno. Da questo fatto si creano un sacco di possibilità. Mi piace indagare sui dettagli o fatti che spingono ancora di più le possibilità. Per esempio, gli alberi di Natale sono uno degli alberi più veloci nella crescita, e la maggior parte degli alberi "consumati" durante il Natale hanno sono 2 o 3 anni (il che vuol dire legno estremamente giovane). E, naturalmente, questo legno è interessante anche perché è una parte di un sistema molto preciso e di una economia che ruota intorno a Natale e in questo circolo ho voluto creare il mio mondo.

La gallery presenta le creazioni di Fabien Cappello. Il resto delle immagini su Dezeen
Foto | Consumerist

  • shares
  • Mail