Il rame come nuova soluzione per la cattura di CO2?

Emissioni di CO2Interessante scoperta, in tema di riduzione di emissioni di CO2, quella fatta dai ricercatori dell'Università di Leiden (Olanda). Da alcune sperimentazioni sarebbe emerso infatti come il rame esposto all’aria, oltre ad assumere una colorazione verde per la sua naturale reazione con l’ossigeno, sarebbe in grado di reagire con la CO2 presente in atmosfera trasformandola in un composto organico utile.

Sembrerebbe inoltre che questo "processo mangia - anidride carbonica" necessiti di un basso dispendio di energia. In sostanza il rame, quando esposto all'aria, si lega facilmente all’anidride carbonica e forma un sale detto ossalato il quale, combinato con un sale di litio, è capace di formare ossalato di litio. Questo composto, viene riportato nello studio, può essere rimosso nel momento in cui si applica una leggera corrente elettrica.

L’ossalato di litio così ottenuto, ricco di CO2, può essere quindi facilmente convertito in acido ossalico, prodotto quest'ultimo generalmente utilizzato nella fabbricazione degli antigelo e nei detergenti per la casa. Nuova frontiera verso la cattura della CO2 e nuova soluzione per fronteggiare i cambiamenti climatici?

Stando alle parole dei ricercatori il sistema è estremamente interessante, tuttavia ancora distante dal poter essere applicato su grande scala e dare dei risultati a breve termine.

Fra i problemi, si affrettano a far sapere i responsabili dello studio, da non trascurare il fatto che al momento il sale di litio sia particolarmente costoso. Il tempo ci permetterà di sapere se realmente questa sia una soluzione percorribile o semplicemente un progetto destinato, come tanti altri, a finire nel dimenticatoio.

Via | Sciencemag.org
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: