Milano, bagarre sui provvedimenti antismog: il sindaco Moratti chiede di abbassare il riscaldamento

Milano sfora per il 14esimo giorno i limiti di PM10

A Milano evidentemente non tira aria buona neanche in comune. E' finita in bagarre, tra gli esponenti della Lega e quelli del Pd il consiglio che avrebbe dovuto proporre manovre concrete per liberare la città dallo smog. Oramai si è giunti al 14esimo giorno consecutivo di sforamento dei limiti di PM10 e anche la gente inizia a essere stufa dell'immobilismo politico che riesce a proporre solo circolazione della auto a targhe alterne.

Per ora le mamme, che si riuniranno a palazzo Marino sabato prossimo alle 10, sono intenzionate a chiedere che il traffico sia sospeso il sabato e la domenica così da consentire ai bambini di respirare un po' di aria meno inquinata.

Il Sindaco Moratti, invece, lancia un appello e chiede ai suoi concittadini di tenere sotto controllo la temperatura degli impianti di riscaldamento che non deve superare i 22 gradi centigradi.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
17 commenti Aggiorna
Ordina: