Seguici su

Clima

Lo Yasuni National Park al primo posto per la biodiversità

Immaginate il rumore dell’acqua, non tanto lontano. La sensazione di calda umidità sulla pelle. Accecati da circa un migliaio di specie diverse di alberi. Poi, alzate la testa e vedete il cielo quasi oscurato dal passaggio delle seicento specie diverse di uccelli, il rumore dello loro ali, i loro colori. I suoni. A terra, sui rami. Ovunque. Il silenzioso popolo degli oltre centomila insetti… E’ lo Yasuni National Park, in Ecuador, nuovamente classificato come l’area a maggiore diversità biologica di tutto il Sud America e forse del mondo. A darne notizia, l’associazione no profit Finding Species in collaborazione con molte università del Vecchio e del Nuovo Mondo.

Lo studio ha evidenziato che un solo ettaro di foresta, qui, ospita “in media” 655 specie di alberi. Spostandosi a nord, invece, nella stazione della biodiversità di Tiputini, 650 ettari, sono state contate 247 specie tra anfibi e rettili, 550 di uccelli e 200 di mammiferi. Una spettacolare miniera per la conservazione e lo studio della vita. Il problema, come al solito, è che al suo enorme capitale naturale ne corrisponde uno d’altro tipo, ambitissimo, e “petrolifero”…

Lo studio,nato come si è detto dalla sinergia di diversi enti, si configura come un monito internazionale per sensibilizzare e indurre nuove e più efficaci misure di protezione dell’area. L’Ecuador, infatti, sotto il silenzio dei media, si è già trovato, in più di un’occasione nel mirino delle grosse multinazionali del petrolio costretto a dover barattare la lussureggiante gioia delle proprie foreste e dei popoli indigeni che vi abitano con asettiche basi per le trivellazioni.. Simili vicende, purtroppo, non sono rare in America Latina. Eppure, non preservare lo Yasumi National Park sarebbe un delitto, e non solo biologico. Matt Finer dell’associazione Save America’s Forests, rivela l’enorme capacità di quest’area di auto conservarsi anche a fronte dell’aumento delle temperature causato dai cambiamenti climatici. A patto che non si proceda con le trivellazioni. Il governo dell’Ecuador, in passato si è già fatto promotore di iniziative volte a impedire lo sfruttamento petrolifero delle foreste. Ma nessun impegno finanziario concreto, ad oggi, è stato portato avanti…

Via | plosone.org
Foto | Flickr

Ultime novità

Animali11 anni ago

Galline ovaiole ancora in gabbia: l’Europa ci mette in mora

All'Italia con altri 19 paesi membri arriverà una bella letterina di messa in mora, ossia una consistente multa per non...

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban, qui giace il protocollo di Kyoto

COP17, una lapide per il protocollo di Kyoto?

EcoComunicazione11 anni ago

Ecogeo l’app della Regione Piemonte geolocalizza servizi per l’ambiente

Una nuova app della Regione Piemonte per iPhone permette di conoscere la localizzazione di ecocentri, punti per l'acqua pubblica, colonnine...

Clima11 anni ago

EEA, la hit delle 191 industrie che inquinano di più l’aria in Europa

L'Agenzia europea per l'Ambiente ha stilato la classifica delle 191 industrie pesanti che inquinano l'aria: tra le italiane al 18esimo...

Animali11 anni ago

Bravo Napolitano che nomina Jane Goodall Grande Ufficiale della Repubblica Italiana

la signora delle scimmie jane goodall è stata nominata grande ufficiale della repubblica italiana dal presidente giorgio napolitano

Associazioni11 anni ago

Durban, Greenpeace spedisce una cartolina a Clini dal caos climatico

Una cartolina a Clini dal caos climatico

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban: si discute di Kyoto o di economia?

protocollo di kyoto e cambiamenti climatici a Durban, ma si discute anche di economia delle emissioni

Inquinamento11 anni ago

Regione Puglia: i rifiuti saranno bruciati da nuovi inceneritori

sei nuovi impianti per l'incenerimento in Puglia, la regione sembra abbandonare ogni progetto di raccolta differenziata e riciclo

Foto & video11 anni ago

Natale, luminarie a LED sugli Champs-Elysées alimentate dal fotovoltaico

Miracolo del risparmio energetico e estetico sugli Champs-Elysées a Parigi per le luminarie natalizie

Politica11 anni ago

A Bari le Cartoniadi e a Capannori la Tia personalizzata: guadagnare soldi dai rifiuti

i comuni si attrezzano per guadagnare soldi dai rifiuti, coinvolgendo i cittadini in un araccolta differenziata molto intensa