EurObserv'ER: l'eolico non teme la crisi. Nel 2009 è cresciuto del 13,3%

EurObserv'ER  presenta i dati 2009: eolico +13,3%

Sul sito internet di EurObserv'ER, l'osservatorio europeo sulle fonti rinnovabili, sono disponibili i dati aggiornati al 2009 dell'eolico in Europa e nel mondo. La potenza installata lo scorso anno è cresciuta in tutto il pianeta, ma l'Europa si conferma leader mondiale in questa tecnologia.

Su 157.932 Mw di potenza installata nel mondo, infatti, ben 76.185 Mw provengono dalla sola Europa. L'Asia, in totale, raggiunge la metà della potenza del vecchio continente con 38.909 Mw installati, praticamente identici ai 38.478 Mw del nord America. Nel complesso, dal 2008 al 2009, il mondo ha guadagnato 37.042 Mw di eolico e ne ha dismessi 113.

Veramente incredibile, però, è il dato cinese: 13.000 Mw installati nel solo 2009, a fronte dei 14.000 totali dell'Asia. Numeri incredibili che dimostrano, come se ce ne fosse bisogno, l'enorme fame di energia cinese che il gigante asiatico sazia con qualunque tipo di tecnologia e fonte, dall'eolico al carbone. Per quanto riguarda gli Stati Uniti, invece, EurObserv’ER mette in evidenza la "cura Obama": +17.8% di potenza eolica installata nel 2009.

Probabilmente, però, tali numeri non si devono ad Obama ma alla generale tendenza americana a trovare, da qualche anno a questa parte, fonti sostitutive al petrolio che ormai scarseggia. Lo confermano il recente ritorno al nucleare, "benedetto" da Obama, e il fatto che oltre un quarto della potenza eolica statunitense, circa 9.410 Mw, è piazzata in Texas. Proprio accanto alle trivelle che hanno costruito l'America moderna.

Via | EurObserv'ER
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: