Pisa, si spezza una pala eolica: sfiorata la tragedia

Aerogeneratore eolicoNella trasmissione televisiva “Mi Manda Rai 3”, andata in onda venerdì scorso, mi ha particolarmente interessato un caso di cronaca accaduto circa una decina di giorni fa. In studio si è parlato di una tragedia sfiorata a Casette di Capannoli in provincia di Pisa, dove una pala di un piccolo impianto eolico privato si è staccata all’improvviso cadendo nel giardino di una casa vicina.

La tragedia è stata appena sfiorata in quanto soltanto qualche minuto prima dell'accaduto, nel punto in cui è caduto il rottame dell'aerogeneratore, era passato il proprietario dell’abitazione. Per Simone Togni, segretario generale dell’Anev ed ospite in studio nella trasmissione, quello di Capannoli sarebbe il primo caso al mondo di un incidente di questo tipo.

Togni, inoltre, ha sottolineato come l’incidente sia stato determinato da un guasto anomalo all’impianto frenante e che le possibilità che un simile episodio (ri)accada siano davvero remote. Ma molti degli ospiti in studio, fra cui i protagonisti della vicenda (su tutti il vicino di casa) hanno espresso le loro perplessità. Pomo della discordia ovviamente la questione relativa alle distanze di sicurezza.

Insomma energie rinnovabili si, ma forse non sarebbe male che la normativa sulla sicurezza si uniformasse a livello nazionale, evitando quindi regole diverse a seconda del Comune in questione. Altre volte abbiamo denunciato il tema quando, parlando di minieolico, abbiamo sottolineato come, nonostante gli incentivi, non esistano ancora norme chiare sia riguardo la certificazione degli impianti che in materia di autorizzazioni.

Attendiamoci lumi dal Governo nella speranza che il minieolico possa crescere nel nostro Paese e confidando sul fatto che la diffusione di questi impianti non venga soffocata da episodi come questo.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
14 commenti Aggiorna
Ordina: