Fà la cosa giusta e vivi sostenibile

Dal 2004, anno della sua nascita, il progetto di Terre di Mezzo per la promozione del consumo responsabile "Fà la cosa giusta" è cresciuto sia in termini geografici (sbarcando non solo a Milano, ma anche a Trento, Genova e presto in Sicilia) che in termini di adesione e sezioni dedicate. E quest'anno, alla Fiera di Milano dal 12 al 14 marzo, l'evento promette di essere più ricco e interessante che mai.

Attraverso una rete di esposizioni, mercatini, approfondimenti, convegni di portata internazionale e incontri autogestiti, la mostra mercato più famosa d'Italia passa in rassegna tutti gli aspetti del vivere sostenibile. Dal risparmio energetico alla bioedilizia, dall'agricoltura biologica al turismo responsabile, dalla mobilità alla qualità dei prodotti alimentari per arrivare fino alle attesissime novità di quest'anno: la moda critica e l'artigianato creativo.

Nodi essenziali, considerando la mole di fatturato che questi settori producono ogni anno e l'interesse considerevole che quasi tutte le maisons di moda ripongono sul tema della sostenibilità. E non sempre si tratta di greenwashing. Perchè il vivere eco è un concetto strettemante avvinto alle nostre scelte di consumo, anche quelle più frivole dell'estetica e della moda in cui tematiche come tutela dell'ambiente, rispetto della dignità umana e diritti degli animali si intrecciano fortemente. Quest'anno, inoltre, verranno allestite due nuove location tematiche: le piazze “Climate Change” e “Giro della città” della Compagnia Alma Rosé, facendo luce sulle potenzialità sommerse e sconosciute di Milano legate al mondo della periferia e delle minoranze che la abitano. Degno di nota anche il contributo per la realizzazione delle attività fornito dalla Compagnia di detenuti attori della Casa di Reclusione di Milano Bollate.

Foto | facebook

  • shares
  • Mail