Chicco Testa risponde alla Rete dei giornalisti e blogger per l’ambiente