Parte dell’intervista a Onufrio direttore Greenpeace