Car sharing elettrico: il progetto Nissan al via in Giappone

Al via il car sharing elettrico in Giappone: 25 veicoli Nissan New Mobility Concept a disposizione a Yokohama.

car-sharing-nissan.jpg

Nissan ha inaugurato il car sharing elettrico in Giappone con il Nissan New Mobility Concept, veicolo gemello della Renault Twizy. La casa giapponese ha lanciato il servizio nella città di Yokohama dopo il successo di un servizio sperimentale di car sharing partito nel 2013: l'obiettivo era quello di proporre soluzioni alternative di trasporto urbano ecocompatibili tra pubblico e privato aumentando la qualità dei trasporti e favorire il turismo.

La durata del progetto è di due anni e saranno coinvolti 25 veicoli Nissan New Mobility Concept. Quattordici i punti di ritiro o consegna delle auto comprensivi di colonnine di ricarica, distribuite intorno all'area della stazione. Le auto sono prenotabili con 30 minuti di anticipo rispetto all'utilizzo. Il prezzo del car sharing elettrico è di 250 yen ogni 15 minuti, circa 2 euro, ma va aggiunta una tariffa base per utilizzo che ammonta a 200 yen (circa 1,60 euro). Conveniente, il noleggio per l'intera giornata che è di soli 3.000 yen, poco più di 24 euro. Dodici i parcheggi privati gratuiti in cui poter parcheggiare le auto.

L'area di guida è esclusivamente all’interno della città di Yokohama e non è consentito guidare su autostrade o strade a percorrenza veloce con limiti di velocità superiori ai 60 km/h. Restano fuori dal servizio turisti e uomini d'affari stranieri: i clienti del car sharing elettrico di Nissan devono infatti essere in possesso di una patente auto giapponese in corso di validità e di una carta di credito rilasciata in Giappone.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 4 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO