Olanda: un quartiere a luci rosse per i pipistrelli

La città olandese di Zuidhoek-Nieuwkoop installa nuovi lampioni per non disturbare le specie notturne vicino un'area protetta.


olanda-quartiere-a-luci-rosse-pipistrelli.jpg


Raffreddate gli animi: questo articolo non parla di prostituzione in Olanda ma di tutela della biodiversità grazie all'adozione di moderne tecnologie di illuminazione LED.

Tutto accade a Zuidhoek-Nieuwkoop, dove è stato recentemente costruito un quartiere di 89 abitazioni adiacente ad una zona protetta. A due passi dal quartiere, infatti, vive e prospera una gran quantità di animali rari da salvaguardare tra i quali anche alcune specie di pipistrello e altri animali prettamente notturni.

Gli animali che vivono, e soprattutto cacciano, di notte hanno un grosso problema con l'illuminazione stradale: essendo abituati a cacciare al buio tendono ad allontanarsi dalle zone troppo illuminate e sono fortemente disturbati dalle potenti lampade dei lampioni. Per questo la cittadina olandese si è affidata ad una soluzione studiata ad hoc da Signify.


L'azienda, che altro non è se non Philips Lighting con un nome nuovo, ha realizzato dei lampioni con delle speciali lampade al LED che emettono uno spettro quasi del tutto rosso-violaceo. I pipistrelli sono del tutto ciechi rispetto a queste frequenze luminose: semplicemente non le vedono e, quindi, non ne sono infastiditi.

La luce emessa non è gradevole all'occhio umano (che, invece, quei colori li vede molto bene), ma è sufficiente a garantire la sicurezza e la circolazione nelle vie del quartiere. Oltre a ridurre l'inquinamento luminoso, questi LED (come tutti i LED) riducono anche di parecchio i consumi elettrici rispetto alle vecchie lampade per lampioni.

Quella che per alcune persone, poco sensibili al benessere animale, potrebbe sembrare un'idea poco felice è invece il risultato di anni di studi: dal 2012 il Netherlands Institute of Ecology (NIOO-KNAW) e la Wageningen University hanno lavorato fianco a fianco con Philips Lighting per trovare la frequenza luminosa giusta, un buon compromesso tra le esigenze umane e quelle animali.

Dallo studio è emerso anche che le frequenze luminose più disturbanti per i pipistrelli e le altre specie notturne sono quelle del bianco e del verde. Questi colori di luce, quindi, andrebbero del tutto evitati quando è necessario preservare la presenza di animali notturni nell'area.

  • shares
  • +1
  • Mail