Venezia è bandiera nera, Goletta Verde presenta il vessillo a Paolo Costa

Goletta Verde arriva a Venezia e trova una Laguna che sembra una pista di Formula Uno.

La prima bandiera nera di Goletta Verde è stata assegnata a Venezia e presentata a Paolo Costa presidente dell'Autorità portuale. Il perché è presto detto: laguna da Formula uno con mille mezzi nautici che scorazzano oltre i limiti di velocità superati in otto casi su dieci. Insomma i pirati ci sono anche a Venezia tanto che la Regione ha raddoppiato le infrazioni al codice della navigazione con un incremento pari al 55,6% portando a 148 le trasgressioni a 158 arresti e a 44 sequestri. Infatti la velocità media rilevata è stata di 28,7 km mentre il limite di velocità è di 20 Km/h; il picco più alto raggiunto è stato di di 54 km/h a carico di un natante privato.

Spiega Legambiente:

La città famosa in tutto il mondo per la sua bellezza può diventare un modello altrettanto unico di navigazione sostenibile, puntando su un mix di tradizione ed innovazione. Ora più controlli e stop alle grandi navi nel centro storico.

A creare maggiore confusione nei canali i mezzi privati che sfrecciano a tutta velocità che con i taxi sono riultati essere nel 90% dei casi non a norma.

I controlli sono stati effettuati all'isola della Certosa dal 21 al 24 giugno per un totale di 6 ore di monitoraggio mentre il sistema di rilevamento della velocità ha controllato 82 imbarcazioni sulle 689 passate (136 taxi, 142 vaporetti, 133 barche tradizionali, 195 barche moderne, 13 barche da lavoro, 33 barche a vela, 37 lancioni turistici).

Foto | Goletta verde su Fb

  • shares
  • +1
  • Mail