Fotovoltaico: prosegue la crescita esponenziale e a fine anno si stimano 135 GW in tutto il mondo

Tra il 2006 e il 2013 la potenza installata è raddoppiata ogni 19 mesi e il trend dovrebbe continuare anche nel 2014, interessando soprattutto la zona dell'Asia Orientale. Il comparto fotovoltaico genererà nel 2013 un fatturato di 70 miliardi di $, con significative riduzioni nel prezzo dell'energia elettrica.


La crescita del fotovoltaico continua: SolarBuzz segnala che per la prima volta le installazioni del 2° e 3° trimestre hanno superato i 17 GW. Su base annua questo conduce ad una stima di 35 nuovi GW, con una crescita del 35% rispetto ai 100 GW del 2012 e con fatturato di circa 70 miliardi di dollari, in aumento rispetto al 2012 nonostante la diminuzione dle prezzo dei moduli.

La crescita mantiene il suo carattere esponenziale (1): tra il 2006 e il 2013 il tempo di raddoppio è stato pari a 1 anno e sette mesi. Il grafico in alto è abbastanza impressionante: insignificante fino al 2005 e trascurabile fino al 2009, il fotovoltaico è esploso negli ultimi 4 anni. Le previsioni per il 2014 rimangono positive con possibili nuove installazioni per 45-55 GW, con il 50% delle installazioni in Asia Orientale, soprattutto Cine e Giappone (2).

Continuando in questo modo, il traguardo del terawatt potrebbe essere raggiunto nel 2017-2018.

L'effetto benefico delle rinnovabili inizia a farsi sentire anche sul costo dell'energia. In Germania, nei primi nove mesi di quest'anno il prezzo è variato da 55 €/MWh, quando le rinnovabili incidono per il 10% a 20 €/MWh, quando le rinnovabili producono oltre il 30%.

(1) In una funzione esponenziale il tasso di crescita è costante ed è anche costante il tempo di raddoppio; nel mondo reale nulla può crescere esponenzialmente abbastanza a lungo, ma nel caso del fotovoltaico siamo ancora ben lontani dalla saturazione

(2) A fine 2012 la potenza installata nei due paesi asiatici era pari a circa 15 GW, quindi meno di quanto realizzato  in Italia (16 GW). A meno che qualcuno qui rinsavisca e si riprenda ad investire nell'energia solare, saremo rapidamente superati.

  • shares
  • +1
  • Mail