Il Presidente Obama ospita il Festival della Scienza dove i ragazzini presentano i loro studi

Negli Usa la Science Fair, la Fiera della Scienze è una manifestazione patrocinata dal Presidente Obama che ospita alla Casa Bianca giovani scienziati under 18

Giunge al quarto anno la Science Fair voluta da Barack Obama e ospitata alla Casa Bianca per diffondere e sostenere negli Usa la cultura scientifica tra i ragazzi in età scolare. E' di fatto una vera e propria gara tra invenzioni che rientrano nelle così dette materie STEM: scienza, tecnologia, ingegneria e matematica. Non ci sono premi ma tanta notorietà e la possibilità di essere notati da università importanti e dunque ricevere qualche interessante borsa di studio per laurearsi in uno dei prestigiosi atenei americani.

L'iniziativa fu annunciata nel 2009 da Obama che nel frattempo ha voluto che fossero organizzati eventi e iniziative anche on line per diffondere la cultura scientifica e sostenere le invenzioni di giovani scienziati.

Quest'anno sono presenti inventori di tutto rilievo come Peyton Robertson 12 anni che ha progettato "Sandless" un innovativo sistema di contenimento particolarmente resistente che va a sostituire i classici sacchi di sabbia per proteggre meglio le zone che rischiano l'alluvione. Peyton ha progettato la sua invenzione dopo essere stato vittima di inondazioni con acqua salata nella Florida del Sud. Grazie al suo progetto è stato nominato Giovane scienziato Top al Discovery Education 3M Young Scientist Challenge del 2013 e ha già vinto 25 mila dollari per la sua invenzione dal design innovativo.
tulsagirls
Un altra invenzione decisamente geniale che unisce lo sport alla matematica è stata portata da Brook Bohn 14 anni, Daisjaughn Bass di 13 anni e da Gerry McManus 13 anni che hanno proposto una catapulta che consente di misurare i lanci su un campo di basket così da migliorare le prestazioni sportive.

Una menzione particolare la meritano le più piccole scienziate del gruppo, Avery Dodson di 6 anni e Natalie Hurley, Miriam Schaffer Claire Winton e Lucy Claire Sharp di 8 anni che hanno progettato grazie ai Lego un ponte che si ritira in caso di disastri naturali come terremoto o alluvione. Dopo aver assistito alle inondazioni in Colorado hanno notato che i primi soccorritori hanno avuto difficoltà a raggiungere le zone più bisognose di aiuto poiché i ponti erano stati distrutti. Hanno progettato un sistema per ritirare i ponti in caso di alluvione e per ripristinarlo al termine dell'emergenza.

Via | White House
Foto | Courtesy Ktul

  • shares
  • Mail