Trovata testa di un lupo appesa a una bacheca informativa in Alta Valle Tanaro

Wild Place Project Welcomes A Pack Of Wolves

La testa mozzata di un giovane lupo maschio è stata trovata ieri mattina dalla Polizia locale e dal Corpo forestale sulla statale 28 del Col di Nava. Il macabro “trofeo” era appeso con una corda alla bacheca informativa dell’ex Comunità Montana Alta Val Tanaro, in località Nasagò, nel comune piemontese di Ormea (Cn).

Secondo molti la testa del lupo sarebbe una sorta di avvertimento visto che in questi giorni sta infuriando il dibattito fra i favorevoli e i contrari all’ampliamento dei confini del Parco del Marguareis sul territorio comunale, fra il Pizzo d’Ormea e il Mongioie. Il primo responso della Regione è atteso per domani. Alcuni branchi di lupi sono tornati sulle Alpi Marittime e alle loro incursioni vengono attribuite le stragi di greggi sempre più frequenti, così come non sono rari gli avvistamenti non lontano dai centri abitati.

A difesa dei lupi si schierano gli ambientalisti e gli animalisti che citano le statistiche: in questa zona non esistono casi di uomini feriti dai lupi da alcuni decenni.

La testa del lupo è stata sequestrata e verrà esaminata da un veterinario per capire se vi siano elementi utili alle indagini.

Lunedì 15 giugno, non lontano da Ormea, quattro cuccioli di lupo erano stati trovati morti nei boschi di Pamparato (Cn).

Via | La Stampa

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail