Cosa fare quando si incontra un orso

La scorsa estate l’incontro fra un incauto escursionista e l’orsa Daniza portò alla propagandistica caccia e all’uccisione di quest’ultima, una brutta pagina per la Provincia di Trento che speriamo non debba ripetersi. Proprio per evitare che un errore umano venga pagato da un animale che non fa che altro che seguire il naturale istinto di sopravvivenza, WWF ha lanciato una campagna sui comportamenti da assumere quando capita di incontrare un orso sulla propria strada.

Se durante un’escursione a piedi o in bicicletta si incontra un plantigrado occorre cercare di restare sul sentiero e non addentrarsi nel fitto della boscaglia che rende solamente più difficoltosi i nostri movimenti. WWF consiglia anche di non lasciare resti di cibo nel bosco e di tenere al guinzaglio il proprio cane. Se si avvista un orso non bisogna lanciargli sassi o seguirlo perché l’animale interpreterà questi gesti come un’aggressione e tenterà di difendersi.

Se l’orso si avvicina bisogna indietreggiare lentamente, fargli capire che non rappresentiamo una minaccia. L’orso è un animale timido e, in condizioni normali, tende a sfuggire all’incontro con gli esseri umani, ma ci sono alcuni casi particolari che possono aumentare le possibilità che assuma atteggiamenti aggressivi: 1) se si trova in compagnia dei cuccioli, 2) se è ferito, 3) se sta mangiando, 4) se si trova in letargo.

Nessun pericolo, dunque, se ci si attiene a queste norme e si usa un po’ di buon senso.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail