La foto dell’orso polare denutrito diventa un simbolo dei cambiamenti climatici

orso-polare.jpg

Un orso denutrito su di una lastra di ghiaccio alla deriva nell’Artico è diventato, nelle ultime settimane è diventato un vero e proprio simbolo dei cambiamenti climatici. Lo scatto che ritrae un orso bianco ricurvo su una lastra di ghiaccio e in uno stato di gravissima denutrizione è stato realizzato da Kerstin Langenberger. La fotografa ha condiviso l’immagine sul suo profilo Facebook lo scorso 20 agosto e in meno di un mese è stata condivisa da oltre 52mila profili e commentata da oltre 5500 persone.

“Uno dei motivi principali che spinge i turisti a venire alle Svalbard è vedere gli orsi polari. A prima vista, tutto è come è sempre stato ma davvero gli orsi vivono bene qui? Io vedo estati calde come mai prima, i ghiacci ritirarsi e scomparire ogni anno. E anche gli orsi morire di fame. Passeggiano sulle rive in cerca di cibo e anche le femmine che devono dare alla luce i piccoli, sono spesso smagrite”,

spiega Langenberger. Anche l’esemplare ritratto nella foto è una femmina.

Gli esperti sostengono la tesi secondo la quale la popolazione delle Svalbard sarebbe in aumento, ma l’autrice dello scatto si chiede come possa essere possibile visto che la popolazione delle femmine e dei cuccioli è visibilmente in diminuzione. Langenberger dice di non avere dati scientifici a supporto della propria tesi, ma invita a prendere coscienza della portata dei cambiamenti climatici e dei loro effetti evidenti sull’Artico.

Via | Facebook

Foto | Facebook

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: