Kenya, rogo di 105 tonnellate di avorio

Undici enormi falò sono stati accesi quest’oggi nel Parco Nazionale di Nairobi, per quello che è stato il più grande rogo di “oro bianco” della storia.

Su Ecoblog vi abbiamo raccontato spesso di queste distruzioni fortemente simboliche. Ultimamente ne è stata organizzata una anche a Roma, alla presenza del ministro dell’Ambiente Galletti.

Il rogo di oggi a Nairobi, però, è davvero un evento: ben 105 tonnellate di zanne e corni sono accatastate e bruceranno per giorni, mandando in fumo circa il 5% dello stock mondiale di avorio accumulato con l’abbattimento di settemila pachidermi e centinaia di elefanti.

È stato lo stesso presidente Uhuru Kenyatta a dare il via al rogo di una delle undici piramidi.

Obiettivo di questa pubblica cremazione e delle distruzioni che avvengono ormai in tutto il mondo è diffondere una nuova sensibilità su questo tema e arrivare a bloccare lo sterminio di questi animali in via d’estinzione. Ogni anno, infatti, i cacciatori di frodo uccidono 30mila elefanti.

Via | Askanews

  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: