Auto elettriche, la sfida di Nissan LEAF AT-EV al Mongol Rally

Una Nissan LEAF speciale per percorrere i 16.000 km che separano il Regno Unito dalla Mongolia

16.000km, un percorso lungo e impervio tra il Regno Unito e la Mongolia, attraversando l'intera Europa e tutta l'Asia a bordo di Nissan LEAF, la prima auto 100% elettrica del colosso giapponese: è questa la sfida, apparentemente impossibile: si chiamerà Nissan LEAF AT-EV (veicolo elettrico all-terrain) e sarà basata su una LEAF Acenta da 30 kWh di serie, che offre un’autonomia fino a 250 km con una sola ricarica, l'auto che affronterà la sfida del Mongol rally.

Le modifiche apportate dal colosso scozzese Plug In Adventures hanno permesso di ottimizzare il modello di partenza per la guida nelle zone più remote del viaggio: cerchi in lega Speedline SL2 Marmora e pneumatici Maxsport RB3, particolarmente indicati sullo sterrato, specifiche protezioni per le sospensioni e il sottoscocca, portapacchi modificato che consente di trasportare carichi anche all’esterno ed è provvisto di una barra luminosa Lazer Triple-R con 16 LED in grado di generare 16.400 lumen supplementari a bassa tensione per illuminare i tratti più impegnativi del percorso. Insomma, grande tecnologia e ingegneria futuristica per un'auto che, è promesso, non ha nulla da invidiare alle colleghe del mondo delle corse fuoristrada.

"Il Mongol Rally è la sfida più impegnativa che abbiamo mai affrontato a bordo di un veicolo elettrico, ma è da anni che la stiamo pianificando. Più ci sposteremo verso oriente, più dovremo confrontarci con punti di ricarica limitati e con terreni difficili da percorrere. [..] Nissan LEAF è stata la scelta perfetta. Oltre a essere un’auto che conosco molto bene e che ho sempre trovato affidabile, dispone della più capillare rete di ricarica rapida in Europa. In più, è compatibile con le spine Commando da 240v, perciò potrò caricare la batteria e continuare a guidare anche nelle zone più isolate, dove non ci saranno colonnine per la ricarica rapida. Il valore di questa esperienza risiede nel percorso, non nell’arrivare a destinazione il prima possibile. Non vedo l’ora di partire e raccontare i vantaggi dei veicoli elettrici a chi incrocerà il mio cammino, in tutti i Paesi!”

ha affermato Chris Ramsey, fondatore di Plug In Adventures e pilota protagonista della lunga sfida del Mongol Rally su auto elettrica.

Il Mongol Rally
Nissan LEAF AT-EV (All Terrain Electric Vehicle)

Il Mongol Rally è un rally non competitivo a scopo benefico che si svolge ogni estate a partire dal 2004 e si snoda per 16.000 km tra le montagne, i deserti e le steppe dell’Europa e dell’Asia. Secondo il rigidissimo regolamento della non-competizione i partecipanti devono guidare un’auto compatta con un motore di cilindrata inferiore a 1 litro per rendere la sfida ancora più ardua e spingere i piloti a interagire con le popolazioni incontrate lungo la via: non è infatti prevista alcuna forma di assistenza stradale.

Proprio questa caratteristica è stata presa come spunto da Ramsey, che ha in programma di effettuare soste lungo l’itinerario per promuovere i vantaggi dei veicoli 100% elettrici ai residenti delle nazioni che attraverserà. E grazie alla piattaforma What3Words segnalerà i punti delle reti di ricarica non ancora registrati, per consentire ai conducenti di veicoli elettrici che passeranno da una data regione in futuro di sapere con precisione dove fermarsi.

Il Mongol Rally 2017 prenderà il via ufficialmente il prossimo 16 luglio.

  • shares
  • +1
  • Mail