Viaggio con Flixbus: i passeggeri crescono del 70%

Il viaggio con Flixbus registra passeggeri in crescita del 70%. Venezia e Lecce le città italiane più gettonate.

Viaggio con Flixbus

Il viaggio con Flixbus continua a conquistare gli italiani. Grazie ai passeggeri in crescita del 70%, rispetto allo stesso periodo dello scorso anno (giugno e luglio), sono molte le persone che hanno raggiunto le località di vacanza con il servizio di autobus. Un trend positivo presente anche negli altri Paesi europei in cui è presente FlixBus, dove in media l’incremento delle prenotazioni durante il periodo estivo si è attestato al 30%.

Sulla base delle prenotazioni effettuate durante il periodo estivo, Venezia e Lecce sono le città italiane verso cui è stato registrato il maggiore incremento rispetto al resto dell’anno. Seguono nella top 5 delle mete preferite dell’estate 2017 Bari, Napoli e Roma. Tra le destinazioni estere, le più gettonate per il periodo estivo sono state Parigi e Francoforte, seguite da Monaco di Baviera, Nizza e Zagabria. Aumentano inoltre i passeggeri che scelgono l'autobus per recarsi in aeroporto: FlixBus raggiunge infatti anche gli scali di Milano Malpensa, Bergamo Orio al Serio, Venezia e Roma Fiumicino. La rete conta attualmente collegamenti in 170 città italiane e ha tagliato il traguardo di 5 milioni di passeggeri in soli due anni ma la sua operatività in Italia resta ancora in bilico.

I blitz legislativi delle scorse settimane hanno messo a serio rischio il futuro della giovane azienda nel nostro Paese: il Governo e il Pd hanno peraltro già dichiarato di non condividere le norme fin qui proposte per spingere FlixBus fuori dal mercato, impegnandosi a rimuovere vincoli immaginati ad hoc per colpire un solo operatore insieme alla propria rete di aziende partner. Dopo aver ricordato che "la Commissione bilancio del Senato ha la possibilità di pronunciarsi su emendamenti che possono determinare regole europee di concorrenza a tutela dei viaggiatori", Andrea Incondi, Managing Director di FlixBus Italia, ha aggiunto: "Se le parole spese e gli impegni presi hanno un senso, voglio essere fiducioso sul fatto che il Parlamento non assecondi ancora le resistenze corporative che allontanano l’Italia dall’Europa e dalla contemporaneità e che, una volta per tutte, risolva questo incredibile pasticcio legislativo".

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 13 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO