Smart EQ: saranno prodotte in Cina?

Secondo Bloomberg Daimler sarebbe in trattative con Beijing Electric Vehicle per costruire in Cina le future Smart elettriche.


smart elettrica eq con sistema di ricarica plug&charge


Per ora sono solo indiscrezioni, per di più inerenti una trattativa ancora da concludere, ma non ci sarebbe nulla di strano se ciò che anticipa Bloomberg fosse vero: Daimler è in trattative con la cinese Beijing Electric Vehicle per costruire in Cina le nuove Smart elettriche.

Beijing Electric Vehicle fa parte del gruppo BAIC, azienda statale cinese e leader del mercato delle auto elettriche in Cina. Da poche settimane in Cina per un costruttore auto straniero è possibile produrre veicoli senza entrare in partnership al 50% con un produttore locale.


Ma, a quanto pare, Daimler preferirebbe collaborare con il gigante BAIC, invece di far tutto da sola, per costruire quanto meno le Smart EQ destinate alla Cina. D'altronde il gruppo tedesco e quello cinese collaborano dal lontano 2005.

La Cina è già oggi sia il primo produttore che il primo acquirente di auto elettriche nel mondo. Lo stesso a breve si potrà dire anche per quanto riguarda le batterie dei veicoli elettrici. Il mercato cinese non può più essere ignorato da nessuno dei grandi costruttori mondiali.

Già dal 2014, inoltre, Daimler è partner di un altro gigante cinese: BYD, società che ha tra gli azionisti anche il miliardario americano Warren Buffet (ne detiene il 10%). Con BYD nel 2010 Daimler ha fondato (con la famosa joint venture al 50%) la compagnia Denza che produce e vende, ma solo in Cina, auto elettriche di lusso.

In merito alla possibile costruzione delle future Smart elettriche in Cina, però, al momento non ci sono commenti né da parte di Daimler né da parte di BAIC.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 5 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail