Decathlon utilizzerà solo energia elettrica da fonti rinnovabili

L’azienda di abbigliamento sportivo aderisce al progetto RE100 con l’obiettivo di raggiungere il 100% di elettricità dal rinnovabile.

e0621234-2b25-4123-a574-38f38abf8b7b.jpeg

Il Gruppo Decathlon, azienda francese leader nella distribuzione di abbigliamento sportivo, ha deciso di sposare il progetto RE100 affinchè entro il 2026 tutte le attività della catena, sparse nel mondo, sfruttino energia elettrica prodotta totalmente da fonti rinnovabili.

L’occasione per promuovere pubblicamente questa iniziativa, si è presentata lo scorso mese a New York, sede della Climate Week: 144 aziende membri del climate group si sono così impegnate ad aderire e proporre RE100 con l’obiettivo di accelerare il passaggio ad una economia a basse emissioni di CO2.

fotovoltaico bifacciale efficienza

L’azienda ha confermato così il proprio impegno nel lungo termine verso la completa transizione alle energie rinnovabili, con l’acquisto e la produzione di elettricità a basso impatto ambientale in grado di soddisfare tutti i propri siti commerciali e logistici nel mondo.

"Decathlon - spiega Emma Woolley responsabile delle energie rinnovabili per Decathlon - è orgogliosa di aderire all'iniziativa RE100 vogliamo imparare, condividere e lavorare con altre Aziende per rendere le energie rinnovabili più accessibili. Questo impegno si inserisce nella vision aziendale 2026 che è stata co-scritta dai nostri collaboratori e che pone una particolare attenzione alla riduzione del nostro impatto ambientale".

Attualmente in Europa alcuni siti del gruppo utilizzano già energia solare per alimentarsi, e quest’anno, in India e in Cina, sono stati realizzati i primi impianti fotovoltaici.

RE100 identifica un’inziativa globale proposta dal Climate Group in collaborazione con il Carbon disclosure project: il programma, lanciato nel 2014, ha l’obiettivo di incoraggiare le più influenti aziende al mondo ad utilizzare esclusivamente energia rinnovabile.

Utilizzando fonti energetiche pulite, si ha un controllo migliore sui costi dell’energia elettrica e aiuta le aziende a ridurre le emissioni di carbonio.

I membri del RE100 hanno un fatturato complessivo di 2,75 miliardi di Dollari e operano in diversi settori: la loro adesione invia un forte segnale ai politici e agli investitori per accelerare il passaggio verso una economia a più basse emissioni inquinanti e più attenta alle esigenze dell’ambiente.

A cura di: Tommaso Marcoli

  • shares
  • +1
  • Mail