Mobilità sostenibile: Nissan Italia con l'Università dell'Aquila

Al via la sperimentazione presso l'Università dell'Aquila con una Nissan LEAF e un'infrastruttura di ricarica per sviluppare le conoscenze sulla mobilità sostenibile.

Nissan Italia, nell'ottica del miglioramento della mobilità sostenibile, ha siglato un protocollo di intesa con l'Università dell'Aquila per la sperimentazione di un modello di trasporti in modalità elettrica. Più nello specifico, la collaborazione riguarda le attività di ricerca scientifica, seminariali di supporto alla didattica e di consulenza sull'uso urbano dei mezzi green.

La partnership giunge come naturale sbocco della lectio magistralis su "La mobilità del futuro: sostenibile, autonoma e connessa" del presidente e amministratore delegato di Nissan Italia Bruno Mattucci rivolta agli studenti di ingegneria, informatica e economia dell'ateneo abruzzese.

Per agevolare il lavoro di insegnati e studenti, Nissan Italia ha messo a disposizione del Laboratorio di Ingegneria Elettrica del Dipartimento DIIIE dell'Università dell'Aquila una Nissan LEAF 100% elettrica e un'infrastruttura di ricarica.

L'obiettivo è la promozione e lo sviluppo delle conoscenze nell'ambito della mobilità sostenibile ed elettrica, con grande attenzione per l'efficienza energetica, magari per trovare nuovi spunti e sviluppare ragionamenti diversi sul tema. Il percorso di ricerca e approfondimento sarà curato dal corpo docente, con il coinvolgimento degli studenti del corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Elettrica, attraverso lo svolgimento di attività di laboratorio e la redazione di specifiche tesi di laurea.

"L'iniziativa intrapresa con l'Università dell'Aquila -dice Mattucci- sposa l'attenzione di Nissan per la mobilità sostenibile. L'apporto dell’ateneo abruzzese, degli studenti e dei ricercatori è fondamentale per proseguire sulla strada dello sviluppo, soprattutto in virtù dei target ambientali sempre più stringenti".

  • shares
  • Mail