Premio Nobel 2013 per la Fisica e Higgs e Englert: hanno spiegato perchè le particelle hanno massa

Il bosone di Higgs spiega perchè le particelle elementari hanno una massa ed è un elemento fondante del modello standard. La conferma della sua esistenza qualche mese fa ha aperto la strada del premo Nobel ai due scienziati cha hanno elaborato la teoria quasi 50 anni fa.


La fondazione Nobel ha conferito oggi il premio 2013 per la Fisica a Higgs e Englert per la cosiddetta teoria della rottura delle simmetria, che spiega perchè le particelle elementari hanno una massa. Il campo di Higgs è rappresentato  da una particella nota come bosone  di Higgs (1), diventato popolare sui media come la "particella di Dio" (2).

La motivazione del premio è

"la scoperta teorica di un meccanismo che contribuisce la nostra comprensione dell'origine della massa delle particelle subatomiche, e che è stata recentemente confermata dagli esperimenti al Large Hadron Collider del CERN".

Il modello standard della materia prevede sostanzialmente l'esistenza di quattro particelle elementari (2 quark, l'elettrone e il neutrino, ciascuna disponibile in tre diversi "sapori") più i bosoni che mediano le interazioni elettromagnetica, debole e forte. Il modello standard spiega bene la maggior parte dei  fenomeni, ma deve assumere come dati iniziali ad hoc i valori delle masse delle particelle elementari.

Questa difficoltà è appunto superata dal campo di Higgs, la più accreditata teoria di generazione della massa. La teoria di Higgs e Englert è stata sviluppata negli anni '60, ma si è dovuto attendere quest'anno per la conferma della sua validità mediante un complesso esperimento svolto al CERN di Ginevra, a riprova del famoso detto di Kurt Lewin "non c'è nulla di più pratico di una buona teoria".

(1) I "bosoni" prendono il nome dallo scienziato indiano Satyendranath Bose, che insieme con Albert Einstein sviluppò il modello di statistica quantistica per le particelle di spin intero. Tutte le interazioni in fisica sono mediate da campi, la cui azione è quantizzata in bosoni, come il fotone, il gluone, e le particelle Z , W+ e W- scoperte nel 1984 da Carlo Rubbia

(2) Si tratta di un nome che non piace ai fisici ed anche allo stesso Higgs, per il suo sensazionalismo

  • shares
  • Mail