Ragni più velenosi al mondo infestano la casa di una famiglia inglese: il nido era nelle banane

L'amara sorpresa per una famiglia inglese: avere la casa infestata dal ragno più velenoso al mondo, il Brazilian Wandering Spider, dopo aver acquistato banane in un supermercato inglese

La casa della famiglia Taylors è stata infestata dai Brazilian Wandering Spider ovvero Phoneutria nigriventer conosciuto come ragno delle banane e per essere il ragno più velenoso al mondo.

La storia viene raccontata dal Daily Mail che spiega come i Taylors si siano accorti di essere diventati ospiti di una piccola colonia di ragni velenosi originari del Brasile e giunti attraverso le banane acquistate al supermercato. Consi Taylors di 29 anni aveva acquistato le banane Fair Trade dal supermercato locale Sainsbury e aveva notato, dopo averne consumata una delle strane macchie sulla parte inferiore del frutto dove ha scoperto il nido dei ragni. La sorpresa e la paura sono state fortissime e Consi reagisce urlando per lo spavento tanto che il frutto le cade in terra.Ricorda Consi Taylors:

Ho urlato, è stato orribile. Ho paura dei ragni ma ho chiamato mio marito e abbiamo passato l'aspirapolvere e pulito il pavimento con salviette antibatteriche.

Fortunatamente il figlio aveva rifiutato di portarsi una banana fuori e era andato a giocare a calcio. Ma Consi Taylors non si sente tranquilla e torna al spermercato spiegando di aver trovato dei ragni nelle banane. Di tutta risposta le offrono un buono come risarcimento di 10 sterline. Ma la paura dei ragni è più forte e Consi Taylors spiega che vanno esaminati per capire di che specie siano e se siano appunto pericolosi. Perciò decide di inviare una foto del nido a un centro specializzato e la risposta è allarmante. Con il vedetto Consi Taylor ritorna al supermercato che dispone la disinfestazione della casa della famiglia Taylors durata tre giorni e il soggiorno in albergo il tutto per un risarcimento di 2800 sterline.

Resta da capire come i ragni siano riusciti a sopravvivere lungo la catena di approvvigionamento percué necessitano di ambienti caldo umidi per sopravvivere. Infatti, un portavoce della catena di supermercati Sainsbury si è scusato spiegando che comunque provvedono sempre ai controlli rigorosi sulla merce.

Foto | Pomax su Flickr

  • shares
  • Mail