EcoV, l'auto elettrica che potrebbe rivoluzionare la mobilità urbana negli USA

Leggera, poco veloce e con autonomia ridotta, è pero ideale per i pendolari suburbani e per la consegna di merci dell'ultimo miglio


Per gli stantard americani, questa è decisamente un'auto minuscola, ma potrebbere rivoluzionare la mobilità urbana oltreoceano.

EcoV è un auto elettrica costruita a Detroit (sembra finalmente finito il tempo della delocalizzazione) e venduta per 12000 $ (poco meno di 9000 €). La sua autonomia tra i 40 e i 70 km la rende perfetta per gli spostamenti casa-ufficio dei pendolari e per le consegne delle merci ai negozi del centro città.

L'auto che vedete qui sopra è leggera e funzionale, disponibile a 4 o 6 posti oppure come pick uop. Non vincerebbe probabilmente un concorso di design, nè una gara di velocità, visto che percorre al massimo 40 km in un'ora.

Tuttavia gli spostamenti in città sono caratterizzati proprio dalle basse velocità, sia per il traffico, sia per i limiti, per cui ogni potenza in più risulterebbe essere comunque una potenza sprecata.

La ricarica delle batterie costa solo 50 centesimi, per cui secondo i costruttori potrebbe ripagarsi nell'arco di un anno.

Le congestioni da traffico sono responsabili negli USA dell' emissione di 25 milioni di t di CO2, oltre a tutte le altre sostanze inquinanti. Il passaggio alla mobilità elettrica, che può essere alimentata da fonti rinnovabili a differenza dei motori a combustione interna, potrebbe evitare questo inquinamento inutile.

Il passo successivo sarebbe naturalmente quello di ridurre gli ingorghi usando di più il telelavoro e i trasporti pubblici, ma lasciamo che gli americani si abituino a guidare auto più piccole prima di farli salire sull'autobus...

  • shares
  • Mail