Terremoti e disastri naturali, la top ten delle maggiori città a rischio

Nove fra le dieci maggiori città a rischio di disastro naturale sono in Asia. Tokyo/Yokohama in testa al ranking stilato dalla società Swiss Re

Le scosse di terremoto avvertite ieri a Napoli hanno riportato in prima pagina i pericoli di eventi di questo genere in aree ad alta densità di popolazione. La compagnia di assicurazioni Swiss Re ha pubblicato di recente un rapporto nel quale ha elencato le dieci città più vulnerabili al mondo in termini di disastri naturali, dai terremoti agli tsunami, dalle tempeste alle inondazioni. In testa a questo particolare ranking che ha classificato 600 centri metropolitani globali (abitati da 1,7 miliardi di persone che movimentano la metà della produzione economica mondiale) c’è la regione di Tokyo/Yokohama, megalopoli nella quale risiedono 57,1 milioni di persone e che potrebbe essere interessata da fenomeni quali terremoti, tsunami, forti tempeste e trombe d’aria. Un mix esplosivo di rischi per una popolazione di poco inferiore a quella italiana.

Nella top ten delle città a rischio il Giappone la fa da padrone con ben tre agglomerati urbani nelle prime sei posizioni della classifica : oltre al primo posto di Tokyo/Yokohama ci sono il 4° posto di Osaka-Kobe (32,1 milioni di persone) e il 6° di Nagoya (22,9 milioni).

Le 10 maggiori metropoli a rischio di disastro naturale

Se le metropoli del Sol Levante fanno del Giappone il Paese più rischioso in cui vivere, il continente asiatico è indubbiamente quello a maggior rischio con ben nove delle dieci megalopoli a più alto rischio di disastro naturale. L’unica metropoli extra-asiatica della top ten è Los Angeles.

Il “bacino” di persone a rischio aumenterà inesorabilmente, visto che le Nazioni Unite prevedono che nel 2050 il 68% della popolazione mondiale (6,3 miliardi di persone) risiederà in aree urbane.

Le dieci maggiori città a rischio di disastro naturale


1. Tokyo-Yokohama, Giappone - 57.1 milioni
2. Manila, Filippine - 34.6 milioni
3. Pearl-River Delta, Cina - 34.5 milioni
4. Osaka-Kobe, Giappone - 32.1 milioni
5. Jakarta, Indonesia - 27.7 milioni
6. Nagoya, Giappone - 22.9 milioni
7. Kolkata, India - 17.9 milioni
8. Shanghai, Cina - 16.7 milioni
9. Los Angeles, Stati Uniti - 16.4 milioni
10. Tehran, Iran - 15.6 milioni

Le tre città più a rischio in Italia


In Italia le tre città a maggior rischio, valutando lo storico degli eventi sismici, l’entità delle scosse del passato e l’attuale popolazione sono, nell’ordine, Catania (291mila abitanti), Messina (241mila abitanti) e Reggio Calabria (186mila abitanti).

Via | Usa Today

  • shares
  • Mail