Seguici su

Animali

Strage di balene in Nuova Zelanda: 39 cetacei muoiono a Farewell Spit

39 cetacei si spiaggiano e muoiono in Nuova Zelanda, le autorità: “Non possiamo salvarle”

E’ un bilancio drammatico quello che le autorità neozelandesi sono costrette a diramare in queste ore, relativamente alle decine di cetacei spiaggiatisi in un isola del sud del Paese, nei pressi di Farewell Spit.

39 cetacei, tutte balene pilota (Globicephala melas, in inglese anche balena dalla pinna lunga), si sono spiaggiate e sono morte nell’Isola del Sud della Nuova Zelanda: i soccorritori hanno tentato di spingerle al largo, senza fortuna, già nel corso della giornata di ieri.

Al momento del ritrovamento, sulla South Island, 20 di loro erano già senza vita. Altre sono state poi ritrovate senza vita questa mattina mentre le restanti, ormai agonizzanti, sono state soppresse:

“Non possiamo fare nulla per salvarle”

hanno dovuto ammettere autorità e soccorritori: sia per la loro posizione sulla spiaggia, sia per le condizioni climatiche, per le balene il destino era praticamente già segnato.

Sulle cause della strage è ancora molto presto per fare previsioni: le autorità neozelandesi e gli esperti chiamati a pronunciarsi le pessime condizioni del mare potrebbero aver provocato lo spiaggiamento dei grossi cetacei lungo un tratto di costa di circa 30km, già tristemente noto in passato per essere stato una vera e propria trappola per balene che si trovano ad attraversare lo stretto di Cook.

Alle balene verrà data una benedizione funebre in rito maori.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultime novità

Animali11 anni ago

Galline ovaiole ancora in gabbia: l’Europa ci mette in mora

All'Italia con altri 19 paesi membri arriverà una bella letterina di messa in mora, ossia una consistente multa per non...

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban, qui giace il protocollo di Kyoto

COP17, una lapide per il protocollo di Kyoto?

EcoComunicazione11 anni ago

Ecogeo l’app della Regione Piemonte geolocalizza servizi per l’ambiente

Una nuova app della Regione Piemonte per iPhone permette di conoscere la localizzazione di ecocentri, punti per l'acqua pubblica, colonnine...

Clima11 anni ago

EEA, la hit delle 191 industrie che inquinano di più l’aria in Europa

L'Agenzia europea per l'Ambiente ha stilato la classifica delle 191 industrie pesanti che inquinano l'aria: tra le italiane al 18esimo...

Animali11 anni ago

Bravo Napolitano che nomina Jane Goodall Grande Ufficiale della Repubblica Italiana

la signora delle scimmie jane goodall è stata nominata grande ufficiale della repubblica italiana dal presidente giorgio napolitano

Associazioni11 anni ago

Durban, Greenpeace spedisce una cartolina a Clini dal caos climatico

Una cartolina a Clini dal caos climatico

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban: si discute di Kyoto o di economia?

protocollo di kyoto e cambiamenti climatici a Durban, ma si discute anche di economia delle emissioni

Inquinamento11 anni ago

Regione Puglia: i rifiuti saranno bruciati da nuovi inceneritori

sei nuovi impianti per l'incenerimento in Puglia, la regione sembra abbandonare ogni progetto di raccolta differenziata e riciclo

Foto & video11 anni ago

Natale, luminarie a LED sugli Champs-Elysées alimentate dal fotovoltaico

Miracolo del risparmio energetico e estetico sugli Champs-Elysées a Parigi per le luminarie natalizie

Politica11 anni ago

A Bari le Cartoniadi e a Capannori la Tia personalizzata: guadagnare soldi dai rifiuti

i comuni si attrezzano per guadagnare soldi dai rifiuti, coinvolgendo i cittadini in un araccolta differenziata molto intensa