Il primo grande brillamento solare del 2014 di classe X fa ritardare il lancio alla NASA

I brillamenti di classe X sono i più potenti e rappresentano un potenziale pericolo per astronauti in attività extraveicolare e per le apparecchature elettroniche. Per questa la NASA ha rinviato il lancio dell'Antares.


Il satellite SOHO della NASA ha osservato il primo grande brillamento solare di classe X del 2014 accompagnato da una massiccia espulsione di massa dalla corona sotto forma di plasma di elettroni e protoni.

I brillamenti di classe X sono i più intensi con potenze nella regione dei raggi X dello spettro tra 0,1 e 1 mW/m². (1) Sembrano potenze piccole, ma sono concentrate in fotoni ad alta energia che possono causare seri problemi di salute negli astronauti che svolgono attività extraveicolare e non sono protetti dall'atmosfera.

Raggi X e particelle ad alta energia possono causare malfunzionamenti anche in tutte le apparecchiature elettroniche e per questo la NASA ha deciso di rimandare di un giorno il lancio del razzo Antares (vedi gallery) che deve portare rifornimenti alla stazione spaziale internazionale.

I brillamenti avvengono solitamente durante le fasi di massima attività solare all'interno del normale ciclo undecennale. Dopo il massimo pronunciato del 2001-2003, si è avuto un lungo periodo di minimo nello scorso decennio. Come si vede dall'ultima immagine della gallery (fonte NOAA), il periodo attuale è caratterizzato da attività piuttosto debole, anche se il sole sembra essersi "risvegliato" negli ultimi mesi. Forse il 2014 potrebbe riservarci altre sorprese per l'attività della nostra stella, compresi problemi con tutte le comunicazioni satellitari.

(1) I brillamenti sono classificati in base alla potenza crescente con le lettere A,B,C,M, X e Z. I brillamenti emettono sempre raggi X. Il doppio uso della lettera X è quindi una coincidenza. Vedi il picco di emissioni di raggi X nelle immagini della gallery. Questo brillamento è stato classificato come X1.2, un valore alto , ma non eccezioanle se confrontato con il brillamento record del 2003, classificato tra X28 e X45.

Il brillamento nei raggi X
Lo spettacolo dei brillamenti solari

  • shares
  • Mail