Seguici su

Cronaca ambientale

Vesuvio, la Zona rossa sarà estesa anche ai Campi Flegrei

Anche i Campi Flegrei entrano nella Zona rossa del Vesuvio, ovvero in quell’area a alto rischio a causa del vulcano partenopeo

I Campi Flegrei (vulcano a più camini) e l’area vulcanica circostante ovvero la zona che ricade sotto i comuni di Pozzuoli, Bacoli, Monte di Procida, Quarto, parte di Marano, una piccola parte di di Giugliano, Bagnoli, Fuorigrotta, Pianura, Soccavo, Posillipo, Chiaia, una parte di Arenella, Vomero e Chiaiano, e una una piccola zona del quartiere San Ferdinando saranno incluse nella Zona rossa, ovvero quell’aerea a alto rischio a causa degli effetti che una esplosione vulcanica del Vesuvio o l’attività dei Campi Flegrei potrebbe generare verso gli abitanti e l’ambiente.

Ne hanno parlato oggi alla Regione Campania di questa ennesima, nuova ridefinizione della Zona rossa che a mano a mano si allarga sempre più, Franco Gabrielli, Capo della Protezione Civile, l’assessore alla protezione civile della Regione Campania, Edoardo Cosenza; Giuseppe De Natale direttore dell’Osservatorio Vesuviano dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia; Tommaso Sodano vicesindaco di Napoli facente funzioni di sindaco, Vincenzo Figliolia sindaco di Pozzuoli; sindaco di Bacoli, Francesco Paolo Iannuzzi sindaco di Monte di Procida;i Commissari straordinari dei Comuni di Quarto, Silvana Macchiarella, e Giugliano, Luigi Colucci con l’Assessore alla Protezione civile di Marano, Gennaro Ruggero e i rappresentanti della Prefettura e della Provincia di Napoli. Eh già, perché il Vesuvio è sempre più studiato. E più si studia e più gli scienziati capiscono quanto la sua azione possa essere devastante. E infatti alla base dell’allargamento della Zona rossa fino al vulcano dei Campi Flegrei ci sono stati proprio nuovi studi scientifici e le valutazioni della Commissione Grandi rischi. La proposta è stata elaborata dal Dipartimento della Protezione civile d’intesa con la Regione Campania.

Infatti, il Vulcano dei Campi Flegrei è in stato di attenzione dal 2012 sebbene nell’ultimo periodo attraverso le reti di monitoraggio non siano state ravvisare significative variazioni nei parametri, chimici, sismici e geochimici del suolo e della sua deformazione. Ha spiegato il Prefetto Franco Gabrielli:

Vorrei che si comprendesse che oggi non è stato presentato nulla a scatola chiusa. È stato un ulteriore importante passaggio del percorso volto all’aggiornamento del piano di emergenza ai Campi Flegrei, come fatto anche per il Vesuvio. Voglio sottolineare l’approccio estremamente positivo e propositivo di tutti i partecipanti, soprattutto dei sindaci: ho avuto la sensazione che l’intero sistema sia orientato a remare nella stessa direzione, nell’interesse dei cittadini.

La prossima riunione è fissata per il 30 novembre data entro cui i Comuni interessati dovranno inviare alla Regione le loro osservazioni nel merito dei nuovi confini della Zona rossa.

Dunque a questo punto è da aggiornare la carta del Piano di evacuazione che prevede a questo punto, in caso di emergenza l’evacuazione di circa 800 mila persone.

Via | Protezione Civile

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultime novità

Animali11 anni ago

Galline ovaiole ancora in gabbia: l’Europa ci mette in mora

All'Italia con altri 19 paesi membri arriverà una bella letterina di messa in mora, ossia una consistente multa per non...

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban, qui giace il protocollo di Kyoto

COP17, una lapide per il protocollo di Kyoto?

EcoComunicazione11 anni ago

Ecogeo l’app della Regione Piemonte geolocalizza servizi per l’ambiente

Una nuova app della Regione Piemonte per iPhone permette di conoscere la localizzazione di ecocentri, punti per l'acqua pubblica, colonnine...

Clima11 anni ago

EEA, la hit delle 191 industrie che inquinano di più l’aria in Europa

L'Agenzia europea per l'Ambiente ha stilato la classifica delle 191 industrie pesanti che inquinano l'aria: tra le italiane al 18esimo...

Animali11 anni ago

Bravo Napolitano che nomina Jane Goodall Grande Ufficiale della Repubblica Italiana

la signora delle scimmie jane goodall è stata nominata grande ufficiale della repubblica italiana dal presidente giorgio napolitano

Associazioni11 anni ago

Durban, Greenpeace spedisce una cartolina a Clini dal caos climatico

Una cartolina a Clini dal caos climatico

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban: si discute di Kyoto o di economia?

protocollo di kyoto e cambiamenti climatici a Durban, ma si discute anche di economia delle emissioni

Inquinamento11 anni ago

Regione Puglia: i rifiuti saranno bruciati da nuovi inceneritori

sei nuovi impianti per l'incenerimento in Puglia, la regione sembra abbandonare ogni progetto di raccolta differenziata e riciclo

Foto & video11 anni ago

Natale, luminarie a LED sugli Champs-Elysées alimentate dal fotovoltaico

Miracolo del risparmio energetico e estetico sugli Champs-Elysées a Parigi per le luminarie natalizie

Politica11 anni ago

A Bari le Cartoniadi e a Capannori la Tia personalizzata: guadagnare soldi dai rifiuti

i comuni si attrezzano per guadagnare soldi dai rifiuti, coinvolgendo i cittadini in un araccolta differenziata molto intensa