Pechino come la Los Angeles di Blade Runner?

pechino-blade-runner.jpg

Mancano pochi al 2019 prefigurato nel 1982 da Blade Runner, ma, a quanto pare, l’universo distopico immaginato da Phlip K. Dick e portato sul grande schermo da di Ridley Scott non è poi così lontano dalla realtà.

La città cupa e piovosa di uno dei grandi cult della fantascienza ha più di un punto di contatto con la realtà urbana delle grandi megalopoli asiatiche.

Negli scorsi giorni è rimbalzata sui social network una fotografia scattata nell’inquinatissima Pechino, nella quale, in mezzo a una cortina di smog, sulla parete di un altissimo grattacielo campeggia una pubblicità video con una donna orientale.

In apertura c'è la fotografia postata sui social e ripresa da molti siti di informazione. Di seguito, invece, l’immagine della sequenza di apertura di Blade Runner.

a-scene-from-the-new-blade-runner-2-640x399.jpg

All’Intelligenza Artificiale indistinguibile da quella “naturale” ci si sta lavorando, per le automobili volanti ci vorrà ancora un po' di tempo, mentre per quanto riguarda la verticalizzazione degli spazi urbani e l’alienazione dei suoi abitanti, il processo di allineamento fra l’immaginario distopico e la realtà sembra prossimo a realizzarsi. E questa foto del 2015 assomiglia in maniera perturbante al modo in cui nel 1982 si immaginava il 2019.

Foto | Imgur

  • shares
  • Mail