Mobilità Elettrica: le foto del primo raduno interregionale

Le foto degli oltre 40 veicoli elettrici diretti verso Roma per il primo raduno interregionale sulla mobilità elettrica.

Si è tenuto il 25 e 26 Marzo 2017 a Roma il primo raduno interregionale sulla mobilità elettrica e sostenibile. Dopo il successo del Flash Mob sulla mobilità elettrica svoltosi nel 2016, la seconda edizione è andata in scena a Magliano Sabina (RI), scelto per l’intraprendenza del sindaco e della sua giunta sulle scelte green: dall'installazione dei tetti fotovoltaici alla ristrutturazione dell’ostello ecosostenibile (che ha ospitato gratuitamente alcuni presenti) fino all’installazione di una postazione di ricarica per i veicoli elettrici.

Nella giornata di venerdì si è tenuto un incontro informativo con gli studenti delle scuole medie e superiori dell’Istituto “Sandro Pertini” di Magliano Sabina. Durante la giornata di sabato è stata una conferenza tematica e una tavola rotonda in cui sono stati esposti e discussi vari temi riguardanti la mobilità sostenibile: dalla creazione dei corridoi elettrici, all’efficenza dei veicoli fino alla normativa sul retrofit. E' stata poi inaugurata la seconda colonnina di ricarica del comune e il primo mezzo elettrico in Italia adibito ad ufficio mobile per la Polizia Municipale su base Nissan e-NV200. I cittadini, invece, hanno potuto effettuare una prova di guida con i veicoli elettrici.

Domenica 26 marzo è stata la volta della ‘carovana silenziosa’: oltre 40 i veicoli elettrici provenienti da diverse regioni d’Italia che hanno approfittato del blocco del traffico a Roma in occasione della domenica ecologica. Dall’Auditorium Parco della Musica al Circo Massimo, gli automobilisti hanno raggiunto Piazza della Bocca della Verità, accolti da una delegazione del Comune di Roma.

Alla due giorni ha partecipato anche Renault: tra le auto che hanno partecipato al tour c'erano anche Twizy e Zoe ma grande attenzione è stata riservata alla nuova Renault Zoe, esposta presso la piazza del Comune di Magliano Sabina, che con la batteria Z.E. 40 consente un’autonomia di circa 300 km in condizioni reale. Presente anche diverse Tesla grazie ai "Teslari", il primo club riconosciuto ufficialmente in Italia, mentre a 600 km di distanza andava in scena il Tesla Revolution 2017. Qui tutte le foto dell'evento.

  • shares
  • Mail