Mobilità sostenibile: due auto ibride Toyota al ministero

Nel corso di un'apposita cerimonia, sono state assegnate in comodato d'uso al Ministero dell'Ambiente due auto ibride Toyota, per far provare sul campo la tecnologia a basso impatto ambientale.

Toyota Motor Italia ha consegnato al Ministero dell'Ambiente due automobili ibride: una Yaris e una C-hr full hybrid electric di quarta generazione. Le vetture, concesse in comodato d'uso per un anno al dicastero di via Cristoforo Colombo, serviranno a far conoscere meglio la tecnologia ibrida, testandola in diversi ambiti operativi.

Una forma di mobilità sostenibile, attenta all'ambiente, che non richiede infrastrutture di ricarica, con i vantaggi pratici che ne conseguono.

L'amministratore delegato di Toyota Motor Italia Mauro Caruccio ha effettuato ieri la consegna delle chiavi delle due auto ibride al ministro dell'ambiente Sergio Costa, che si è così espresso: "Importante rafforzare i rapporti tra il ministero e le aziende per incrementare sempre di più i mezzi di locomozione a basso impatto ambientale. Ridurre progressivamente l'utilizzo di veicoli inquinanti è tra i nostri obiettivi. Un obiettivo previsto anche nel decreto clima".

Soddisfazione nelle parole di Caruccio: "Siamo molto lieti di poter fornire il nostro contributo per migliorare la conoscenza della nostra tecnologia Full Hybrid e dei suoi benefici. L'ibrido di Toyota rappresenta una tecnologia in grado di ridurre sensibilmente le emissioni di climalteranti, come la CO2, e di inquinanti nocivi per la salute, come gli NOx (ben il 90% in meno rispetto ai limiti previsti dalla legge). È una soluzione accessibile, pienamente fruibile da parte del consumatore e che non necessita di un'infrastruttura di ricarica, per fornire un beneficio tangibile all'ambiente, oggi".

Fonte | Ministero dell'Ambiente

  • shares
  • Mail