Rifiuti: il Ministero spinge sui green corner

Con gli incentivi per la vendita dei prodotti sfusi o alla spina, secondo la filosofia dei green corner, il Ministero dell'Ambiente sposa concretamente gli obiettivi della settimana europea per la riduzione dei rifiuti.


Il Ministero dell'Ambiente aderisce anche nel 2019 alla settimana europea per la riduzione dei rifiuti, principale campagna di informazione e sensibilizzazione dei cittadini europei sull'impatto della produzione di rifiuti sull'ambiente.

L'iniziativa, nata nell'ambito del Programma Life+, andrà in scena quest'anno fino al 24 novembre. Per l'undicesima edizione il tema è scelto è: "Conosci, cambia, previeni". Il messaggio è chiaro: conosci il problema, cambia le tue abitudini, previeni i danni. L'obiettivo è quello di educare all'impatto che l'eccessivo consumo e la generazione di rifiuti possono avere sull'ambiente, così da cambiare le abitudini quotidiane per ridurne la produzione.

Il ministro Sergio Costa sposa con entusiasmo l'iniziativa. Nelle sue parole c'è soddisfazione per i provvedimenti sostenuti dal suo dicastero: "Sono felice di annunciare che nei prossimi giorni sarà approvato al Senato il decreto clima, che prevede green corner per i prodotti sfusi, proprio per ridurre la produzione di rifiuti, obiettivo della settimana europea".

"Il provvedimento -continua- prevede incentivi per l'allestimento di questi punti vendita, con particolare attenzione per quelli gestiti dai piccoli esercenti e le botteghe di quartiere, che avranno il grande pregio di consentire agli italiani di abbandonare progressivamente l'uso degli imballaggi. Non dimentichiamo, poi, l'importanza della norma diventata legge sull'end of waste che, trasformando il rifiuto in nuova materia prima, darà finalmente impulso all'economia circolare in Italia".

Fonte | Ministero dell'Ambiente

  • shares
  • Mail