Australia in fiamme: nei prossimi giorni previsti 50° C

Dopo gli incendi in corso in Tasmania dalla scorsa settimana è ora la parte meridionale del subcontinente australiano ad ardere. L’Australian Bureau of Meteorology ha esteso il campo delle temperature sulle sue carte a una fascia superiore ai 50 gradi, questo perché le previsioni per i prossimi giorni ipotizzano che il termometro possa toccare i 52° C.

Sono circa 320 gli incendi segnalati nelle ultime 48 ore, di cui circa 140 sarebbero ancora attivi. Ad alimentare questi focolai sono le alte temperature (ormai superiori ai 40° C in gran parte del Paese) e i forti venti che superano i 70 km/h. Oltre 2000 pompieri e volontari della protezione civile sono al lavoro per cercare di sedare gli incendi, mentre in cabina di regia i meteorologi cercano di capire come evolverà la situazione nelle prossime ore. Ieri con 40,33° C è stata superata la media record nazionale di 40,17° C che resisteva dal 1972.

Tasmania, Victoria, Nuovo Galles del Sud e Sud Australia sono i quattro Stati federali maggiormente colpiti da quest’ondata di caldo. Sempre secondo le previsioni fra venerdì e lunedì prossimo la città di Tarcoola dovrebbe registrare una temperatura di 47° C e ad Adelaide il termometro dovrebbe toccare i 42° C.

C’è grande preoccupazione per i due grandi eventi sportivi che si disputeranno, proprio nel sud dell’Australia, a partire dalla prossima settimana: l’Australian Open di tennis, prima prova stagionale del Grande Slam, e il Tour Down Under con il quale s’inaugura la stagione internazionale del ciclismo. A Melbourne qualche anno fa i tennisti giocarono con 45° C in campo, mentre le stazioni ferroviarie venivano chiuse: con il calore i binari si deformavano mettendo in discussione la sicurezza dei treni.

Foto © Centimetri, Getty Images

  • shares
  • Mail