Silvio Berlusconi adotta la cagnolina Vittoria, obiettivo il voto animalista

Berlusconi adotta la cagnolina Vittoria: animalisti siete avvisati, il Silvio punta ai vostri voti. Il fatto è questo e lo riferisce puntuale Il Giornale, quasi fosse agiografia, avvenuto dopo il pranzo:

in pizzeria con i vertici del PdL a Milano allorché Michela Vittoria Brambilla ha portato la cagnolina:
a testimonianza dell'impegno del Cavaliere e dell'intera coalizione di centrodestra nella lotta al deplorevole fenomeno dell'abbandono e del randagismo degli animali, piaga che trova nel mezzogiorno situazioni di estrema emergenza. La cagnolina tenuta in braccio da Berlusconi è una meticcia di due mesi e mezzo che arriva proprio dalla Sicilia: i volontari delle associazioni animaliste l'hanno trovata nei giorni scorsi con due fratellini - purtroppo un terzo è morto investito - sulla statale Carini, nei pressi di Palermo. Vittoria, nome che le è stato dato ieri in onore del battagliero ex ministro animalista, diventa così il simbolo di una delle grandi battaglie del centrodestra, una battaglia che il presidente Berlusconi è fermamente intenzionato a combattere con ogni mezzo.


Il fenomeno dunque dopo aver promesso la restituzione dell'IMU e il condono tombale, aver detto che il suo governo è a favore delle rinnovabili, si avvicina agli animalisti e alla loro sensibilità. Prossimo passo? Magari diventa vegano e rinuncia a carne, uova, latte e latticini senza trasgressioni di sorta!

Credo che se qualcuno del suo staff gli suggerisce che in Italia i vegani sono 400 mila e 5 milioni i vegetariani, credo che un pensierino sarebbe capace di farlo.

  • shares
  • Mail