Conclave: cinque compattatori a energia solare per gestire l’aumento dei rifiuti

In attesa della fumata bianca, a Roma sono arrivati cinque eco-compattatori a energia solare che consentiranno di far fronte all’aumento della mole di rifiuti prodotta dai pellegrini accorsi per assistere all’elezione del nuovo papa.

I cinque K-Solar sono stati collocati questa mattina presso i giardini di Castel Sant’Angelo, all’altezza dei parcheggi pullman in via delle Fornaci, largo Cardinal Micara e piazza Risorgimento. I cassoni di colore verde per la raccolta dei materiali non riciclabili hanno una capacità complessiva di 10 metri cubi. Frutto della collaborazione fra AMA ed Ecologia Soluzione Ambiente, gli eco-compattatori agiscono in completa autonomia grazie all’energia solare e senza energia elettrica ausiliaria. 

“Questi sistemi rispecchiano quanto ci impone la nuova Direttiva Europea 98/2008/CE in materia di gestione del ciclo integrato dei rifiuti. Le amministrazioni che li adottano realizzano un bilancio ambientale, economico e sociale positivo, con una riduzione dell’80% delle emissioni in atmosfera di Co, Co2, Pm e Pm10, e un risparmio di oltre il 20% rispetto agli altri sistemi tradizionali, quello stradale o il porta a porta” spiega il presidente di Ecologia Soluzione Ambiente, Enrico Benedetti.

Nei giorni del Conclave, gli operatori Ama saranno presenti nella zona di Piazza San Pietro e vigileranno sul corretto utilizzo dei compattatori. “Un mezzo come questo elimina circa 20 cassonetti stradali da 3400 litri: meno cassonetti in strada equivale a un minore numero di mezzi che girano e inquinano, e quindi a una gestione ottimale del servizio di raccolta dei rifiuti” conclude Benedetti.

"Per la prima volta in un evento pubblico la nostra struttura operativa si avvarrà dei K-Solar, compattatori dei rifiuti a pannelli fotovoltaici che consentono di abbinare una raccolta dei rifiuti efficiente ad una totale autonomia energetica. Grazie all'utilizzo di questi compattatori, è possibile anche ridurre le emissioni acustiche e i tempi di carico e scarico rispetto a quanto avviene con i cassoni tradizionali", gli ha fatto eco Piergiorgio Benvenuti, presidente di Ama.

Via I Comunicato stampa

Foto © Getty Images

  • shares
  • Mail