L'ex discarica Georgswerder di Amburgo produce energia e turismo

Accade a Amburgo che una una discarica potenzialmente pericolosa sia trasformata in una innocua collina che produce energia e che attira ogni anno migliaia di turisti.

Dopo aver visitato la collina di Georgswerde a Amburgo Green capital 2011 (a breve aprirà il bando europeo per la Green capital 2016) e visto il traffico di turisti accolti, mi sono chiesta cosa farebbero gli amburghesi se avessero sul loro territorio Pompei o la Valle dei templi. Monetizzare una ex discarica per produrre energia è già di per sè intelligente, ma diventa geniale nel momento in cui viene resa innocua e visitabile gratuitamente.

Detto ciò, vi racconto l'incredibile storia dell'ex discarica Georgswerde oggi ribattezzata Enery Hill o in tedesco Energieberg Georgswerder e della sua trasformazione in polo turistico d'attrazione, area destinata agli eventi degli abitanti del quartiere e produttrice di energia. L'obiettivo è di poter fornire in futuro circa 4000 famiglie con energia elettrica ottenuta da impianti eolici e fotovoltaici secondo questo schema:
1 ° fase di costruzione con 500 kWp: 2009; 2 ° fase di costruzione con 200 kWp: 2011; Nuova turbina eolica con 3 400 kWp: 2011; turbina eolica 1 500 kWp; energia elettrica per 4.000 famiglie (12.200.000 kWh / a).

La zona sotto cui è sotterrata l'ex discarica sorge nel quartiere-cantiere Wilhelmsburg entro cui si stanno costruendo edifici passivi a emissioni zero e resilienti ai cambiamenti climatici. La collina copre una superficie di 45 ettari di cui 22 visitabili perché messi in sicurezza.

La discarica è stata ufficialmente chiusa nel 1979, ma nel 1983 si è scoperto che la diossina stava contaminando la base della collina artificiale penetrando nelle falde acquifere. La discarica dunque è stata messa in sicurezza e sigillata e nel contempo una prima turbina eolica è stata eretta sul luogo. Attualmente sono in atto molte misure per proteggere le acque sotterrane mentre si ottiene energia dall'erba che tagliata viene usata negli impianti di biogas. Ma anche dal centro della collina si ottengono interessanti quantità di metano raccolto per effetto della decomposizione . Il gas è sistematicamente raccolto da molti anni e in dotazione alla vicina Aurubis AG. Le infiltrazioni d'acqua dalla discarica e delle acque sotterranee sono raccolte, purificate e smaltite. Altra energia è generata attraverso una pompa di calore che serve il centro informazioni che sorge ai piedi della collina e che ospita le sale interattive entro cui si svolgono le presentazioni e divulgati i documentari sul progetto.

Insieme al Ministero per lo sviluppo urbano e l'Ambiente, l'IBA di Amburgo dopo un concorso europeo ha selezionato il progetto per il futuro di Energieberg che se lo è aggiudicato HÄFNER / JIMENEZ Büro für Landschaftsarchitektur; Konermann Siegmund Architects e il concept prevede una passeggiata artificiale intorno la cima della collina.La vista è senza ostacoli in tutte le direzioni.L' Energieberg sarà illuminato da un anello bianco splendente e visibile da lontano e diverrà punto di riferimento per tutti a Amburgo. Ciò che una volta era percepita essere una "montagna spazzatura" si trasforma in uno uno spazio per il tempo libero facilmente accessibile per le giornate da trascorrere all'aperto. La metà dei costi del progetto (€ 4.250.000 di € 8,5 milioni) per la nuova costruzione saranno finanziati con i fondi del FESR (Fondo Europeo di Sviluppo Regionale).

Foto | Marina Perotta su flickr

  • shares
  • Mail