Il parlamento del Galles dice no al fracking

Il parlamento gallese chiede una moratoria per questa pratica controversa ad alto impatto ambientale

Con 37 voti a favore e 16 contrari, il parlamento del Galles ha appena approvato una mozione contro la pratica del fracking. Chiede che il governo gallese faccia qualunque cosa in suo potere per impedire le trivellazioni idrauliche fino a quando questa pratica «non verra' provata sicura sia dal punto di vista ambientale che sanitario».

Questo "no" arriva una settimana dopo un analoga decisione del governo scozzese che ha bandito il fracking a tempo indefinito. Si rafforza quindi l'opposizione alla politica filofossile del governo Cameron.

«Ora il governo di Westminster si dovrebbe allineare con la Scozia, il Galles  e moltre altre aree del mondo per dare vita ad una moratoria di questa pratica controversa» ha dichiarato Donna Hume degli Amici della Terra.

Si allarga progressivamente il fronte del no, dopo che un report del Consiglio Scientifico del Regno Unito lo ha definito «pericoloso per la salute tanto quanto il talidomide, il tabacco e l’amianto» e dopo che lo Stato di New York lo ha vietato e la Pennsylvania lo ha limitato.

No fracking wales

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 10 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO