Sull’ISS raccolta la prima lattuga “spaziale”

lattuga coltivata nello spazio

La coltivazione nello spazio è una delle grandi sfide che attende l’astronautica. La possibilità di coltivare vegetali al di fuori dell’atmosfera terrestre è uno degli elementi che, su medio-lungo termine, potrebbero consentire agli astronauti di alimentarsi in modo più vario e di pensare addirittura a possibili orti spaziali.

Se l’agricoltura spaziale è diventata realtà lo si deve ai sei astronauti attualmente ospiti della Stazione Spaziale Internazionale. La Nasa ha diffuso un video nel quale Scott Kelly, Kjell Lindgren e Kimiya Yui si nutrono con i frutti del loro primo raccolto.

A quanto pare l’astro-insalata ha un buon sapore “di rucola” e ha rotto la monotonia dei cibi liofilizzati con i quali sono soliti nutrirsi gli astronauti. Non è la prima volta che si tenta un esperimento di agricoltura spaziale, ma fino a oggi le piante coltivate erano state poi inviate sulla Terra per essere esaminate.

Il risultato ottenuto dall’ISS è particolarmente significativo perché trasforma la fantascienza in realtà. Finora avevamo visto coltivazioni spaziali solamente nei film, ora questo risultato ci dice che coltivare in assenza di gravità è possibile.

Il sistema per la crescita delle piante, conosciuto come Veggie, è nato dalla collaborazione fra il Kennedy Space Center e la Orbital Technologies (Orbitec). La Nasa ha fatto sapere che le piante saranno parte integrante del supporto vitale per le missioni estese fornendo non solo cibo, ma anche ossigeno e scarti di lavorazione.

Via | Nasa

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail