eCooltra: come funziona lo scooter sharing

eCooltra è il nuovo servizio di scooter sharing elettrico lanciato a Roma. Ecco come funziona, dettagli e prezzi.

Si chiama eCooltra ed è il nuovo servizio di scooter sharing elettrico lanciato a Roma e contestualmente a Lisbona e Madrid. L'azienda spagnola Cooltra propone un nuovo concetto di mobilità che punta a integrare il trasporto pubblico e privato promuovendo la mobilità sostenibile e aiutando a preservare l'ambiente.

Il progetto di scooter sharing elettrico è partito da Roma il 25 febbraio 2017 attraverso una fase di lancio con 20 scooter. Ora, il servizio è stato lanciato ufficialmente in città e conta 240 scooter disponibili fabbricati da Govecs: l'azienda tedesca ha omologato con eCooltra uno scooter elettrico adattato per il servizio di scooter sharing. La potenza è equivalente a quella dei ciclomotori 50cc per una velocità massima di 48 km orari. Ogni mezzo dispone di due caschi (nel vano sottosella il primo e nel baule posteriore il secondo) che vengono puliti regolarmente, di cuffie igieniche monouso e di 2 porte USB.

eCooltra, come funziona lo scooter sharing elettrico


ecooltra-scooter-sharing-09.jpg

Si conferma la formula a flusso libero che già caratterizza i principali servizi di car sharing in Italia. Dopo aver scaricato l’app eCooltra sul proprio smartphone, è sufficiente registrarsi utilizzando una carta di credito e individuare lo scooter disponibile più vicino, prenotarlo e guidarlo. I prezzi sono di 24 centesimi di euro al minuto. Una volta effettuata la prenotazione, l'utente ha 15 minuti di tempo per raggiungere il veicolo e iniziare il viaggio oppure può annullare gratuitamente la prenotazione. Lo scooter si accende senza chiave, attraverso il sistema Keyless Start/Stop con il pulsante collocato sotto il manubrio, e consente di entrare in tutte le ZTL di Roma e nel Tridente.

L'attività di eCooltra è iniziata a Barcellona nel marzo 2016, come progetto pilota di scooter condivisi, ampliata successivamente fino a raggiungere i 360 mezzi. Visto il successo del servizio, che attualmente conta circa 60.000 utenti, l'azienda ha esteso il servizio ad altre città d'Europa. L'azienda ha investito 8 milioni di euro per la propria espansione tra Madrid (280 mezzi), Lisbona (170) e Roma (240), di cui 1.400.000 euro nella capitale. La previsione è di fatturare oltre 4 milioni di euro nel 2017 di cui 630.000 euro solo a Roma stimando un totale di 100 tonnellate di CO2 risparmiate nel primo anno di servizio. Obiettivo arrivare nel giro di un anno a 28.000 utenti.

Il servizio eCooltra è sviluppato in collaborazione con il partner CEIIA, centro tecnologico portoghese specializzato nel settore aerospaziale, dell'automazione e della mobilità che equipaggia l’elettronica del veicolo e sviluppa l’app. La flotta di Cooltra, società spagnola nata nel 2006 con l'obiettivo di fornire soluzioni di mobilità, conta più di 11.000 scooter, di cui 2.000 elettrici.

  • shares
  • Mail