Logo Blogo

Tutti gli articoli con tag zoo

Bioparco, il nome politicamente corretto dello zoo

pubblicato da Paola Pagliaro

scimmia in gabbia

La fiaba di zoo e bioparchi oasi felici, ammesso non ci fossimo arrivati da soli, l’ha ampiamente smontata l’ultimo rapporto di Born Free. Dalle gabbie più misere ai recinti più ampi e dotati dotati di aria condizionata zoo e bioparchi europei non rispettano il benessere animale, non investono a sufficienza in divulgazione e progetti di recupero e spesso esasperano gli animali con show ogni due o tre ore e lo stress causato da migliaia di auto con dentro famiglie che amano assaporare l’ebbrezza di un safari in centro… spesso con il finestrino aperto e lanciando di tutto agli animali. Per non parlare delle giostre vertiginose posizionate non di rado vicino alle gabbie che disturbano la quiete degli animali con urla e schiamazzi. Poi si chiedono anche perché in cattività non riescano a riprodursi o rifiutino i cuccioli alla nascita.

Ciononostante, per giustificare il costo del biglietto qualche storiella con l’happy end devono pur raccontarcela ogni tanto. Altrimenti come verremmo a sapere che nel Madagascar di Torino (?) due lemuri, prima separati per essere collocati in due strutture differenti, ora si sono ricongiunti e sono felici? La Carrà non avrebbe saputo fare meglio.

Piggy prima era rinchiuso nel parco Natura Viva di Verona, poi si è trasferito allo Zoom di Torino lasciandosi dietro il suo caro amico Elwin. Piggy non amava il suo nuovo habitat e nemmeno i suoi nuovi compagni… (che tipo esigente, eh? Sarà che in natura i compagni te li scegli e che il Madagascar non lo puoi ricreare a Torino per quanto ti sforzi).

Continua a leggere: Bioparco, il nome politicamente corretto dello zoo

....
condividi 0 Commenti

Il cobra del Bronx è stato ritrovato ma è sempre più solo

pubblicato da Barbara Arlati

Cobra Egiziano Bronx

Sei giorni e un account di Twitter dopo essere scappato dalla sua gabbia il cobra egiziano dello zoo del Bronx è stato trovato. Lo staff dello zoo lo ha ritrovato in un angolo buio della casa dei retttili. Se il cobra avesse lasciato lo zoo sarebbe stato solo per parecchio tempo e non solo perchè si trovava nel Bronx, la popolazione mondiale dei serpenti è in preoccupante declino.

Secondo uno studio sulla popolazione di serpenti intorno al mondo del 2010 condotta da scienziati di tre differenti continenti i serpenti stanno diventando sempre meno. Il picco del declino è stato dal 1998 al 2002 e coinvolge soprattutto le speci che vivono in piccole tane con abitudini sedentarie.

E i serpenti non sono purtroppo l’unica popolazione animale a declinare: studi di settore spiegano come il risultato dei cambiamenti climatici sarà l’estinzione di moltissime speci entro il 2080.

Via | TNR

....
condividi 0 Commenti

Zoo europei: animali sofferenti secondo Born Free Foundation

pubblicato da Barbara Arlati

Zoo sotto inchiesta

Il Rapporto EU Zoo Inquiry 2011, curato dalla Born Free Foundation rivela una generale condizione di grave disagio dei milioni di animali detenuti negli zoo e nei bioparchi europei.

Più di 200 zoo dell’Unione europea sotto indagine. La maggior parte non è a norma con i parametri di benessere e sicurezza stabiliti dalla direttiva UE. Inoltre, si stima che esistano centinaia di strutture non autorizzate, e quindi in grado di sottrarsi ai controlli. L’Associazione europea di Zoo e Acquari (EAZA), infine, non può essere ritenuta rappresentativa della situazione degli zoo nell’Unione perché solo l’8% degli zoo europei è membro dell’associazione.

Via | LAV
Foto | Flickr

....
condividi 1 Commenti

Il primo bagnetto di Paula allo zoo di Berlino

pubblicato da Puli

È nata nello zoo di Berlino il 29 Novembre scorso e la vediamo nuotare nel video con la mamma Kathy. Paula, un delizioso cucciolo di ippopotamo, ha fatto la sua prima apparizione al pubblico nei giorni scorsi ed è diventata immediatamente la nuova star di turno. La “vecchia”star, infatti, l’orsetto Knut, lascerà presto lo zoo di Berlino per trasferirsi in Svezia, dove troverà una casa più adeguata alla sua stazza. Paula riuscirà ad attirare oltre 3 milioni di visitatori, come fece il suo predecessore? Considerando quanto è graziosa, le auguriamo di si!

Via | Youtube

....
condividi 0 Commenti

Berlino rischia di perdere Knut, l'orso star

pubblicato da Roberto Bosio


Della storia di Knut, l’orsetto che era stato abbandonato dalla madre, e della sua popolarità in Germania, specie tra i bambini, avevamo parlato nei post Knut si ritira dallo showbusiness e Knut da cucciolo: un video.

Ora torniamo a parlarne perché Berlino si è ormai rassegnata a perdere “uno dei suoi migliori ambasciatori”, come afferma Christian Taenzler dell’ente turismo berlinese. Il problema è che lo zoo dovrebbe investire 9 milioni di euro per dare una nuova casa, ed una compagna, ad un orso che ormai non ha più nulla del cucciolo, perché pesa 210 chili ed è alto due metri e mezzo.

Troppi in periodi di crisi economica. E così lo zoo sta pensando di trovargli una nuova casa, anche se il marketing collegato a Knut aveva generato entrate per 5 milioni di dollari in due anni. I pretendenti non mancano, anche perché Knut è comunque una star internazionale, l’unico orso a finire sulla copertina di Vanity Fair. Il candidato favorito sembrerebbe al momento essere lo zoo di Gelsenkirchen, ma tra le pretendenti più accreditate ci sono lo zoo di Hannover, l’Orsa park svedese, e un rifugio per animali in Norvegia. Vedremo cosa succederà, e noi vi terremo informati.

Via | Timesonline

....
condividi 3 Commenti

Mamma scimpanzé e due cuccioli di tigre

pubblicato da Roberto Bosio

Lo scimpanzé si chiama Anjana e gioca, fa le coccole e dà il biberon a due cuccioli gemelli di tigre albina. Secondo la dottoressa China York, che lavora al Miami’s Jungle Island, dove vivono sia Anjana che Mitra e Shiva, ha iniziato imitandola, per scoprire poi di essere molto brava nel suo lavoro. I due cuccioli sono stati trasferiti in Florida perché avevano bisogno di un ambiente più secco e mite di quello dove vivevano con la madre, in Carolina del Sud.

Come ha spiegato la dottoressa York, Anjana potrà fare la mamma “fino a quando i cuccioli non diventeranno troppo grandi e cominceranno a giocare in modo brusco”. Sembra anche che questa non sia una novità per lo scimpanzé, e che abbia fatto da madre adottiva anche ad altre specie, come leoni, leopardi e oranghi.

Via ⎥ Virgilio Notizie, LaStampa.it

....
condividi 0 Commenti

Rara nascita di un ippopotamo pigmeo

pubblicato da Roberto Bosio

Il video è stato girato in occasione della prima presentazione pubblica di “Monifa”, che in in nigeriano significa “sono fortunato”. E’ un cucciolo di ippopotamo pigmeo di tre settimane. La sua particolarità è che si tratta del primo nato in cattività - nello zoo di Sidney - negli ultimi 23 anni.

E’ nata il 15 ottobre con il peso di 3,8 chili , e da allora è stata tirata su con una dieta a base di latte. Appartiene, tanto per cambiare ad una specie in via d’estinzione. In tutto sono meno di 3.000.

....
condividi 1 Commenti

Tartaruga con le ruote (al posto delle gambe)

pubblicato da viviana


Questa tartaruga di 10 anni non può camminare perchè ha gli arti posteriori paralizzati, e non è in grado di trascinarsi solo con le gambe anteriori. Allora hanno pensato di darle comunque la facoltà di muoversi attaccandole due ruote che fungono da gambe. In questo modo riesce a muoversi quasi in modo normale. Questo suo particolare modo di camminare l’ha resa una celebrità allo Zoo di Gerusalemme

Via | Reuters

....
condividi 0 Commenti

Prima passeggiata all'aperto per l'orsetto Flocke

pubblicato da Puli

Ha fatto la prima passeggiata all’aperto l’orsetto Flocke, il piccolo ospite dello zoo di Norimberga, la cui popolarità ha superato persino quella di Knut, l’ex orsetto bianco dello zoo di Berlino, il cui successo aveva fatto fruttare ben 5 milioni di euro, solo nell’anno 2007.

Il piccolo Flocke, che in italiano significa Fiocco, è stato separato dalla madre e nutrito con il biberon, dopo che la stessa mamma aveva iniziato a comportarsi in modo aggressivo nei suoi confronti. Ora, fortunatamente, il piccolo Flocke sta bene, pesa ben 16, 5 chilogrammi, si diverte a sguazzare nell’acqua e ha un suo sito internet , nel quale è possibile seguire la sua crescita e vedere foto e video delle sue peripezie.

Video | YouTube

....
condividi 1 Commenti

La giraffa Esperanza in viaggio verso la libertà

pubblicato da Puli

giraffa bioparcoUn aereo, un Boeing 747 cargo, con un tetto regolabile in altezza per permetterle di allungare il collo, un veterinaio, uno zoologo, ed un etologo come compagni di viaggio.

Tutto è pronto per l’avventura di Esperanza, la fortunata giraffa, attualmente ospite del Bioparco di Roma, che tra qualche giorno tornerà nella sua terra natale, i settemila ettari della riserva naturale di Kuruman, in Sud Africa.

Esperanza è nata nel 2006 dopo una gravidanza difficile ed inaspettata della mamma Carroll, proveniente da uno zoo cecoslovacco: nelle giraffe, infatti, il periodo di gestazione è di 15 mesi e fino agli ultimissimi giorni precedenti il parto non è possibile constatare con certezza la gravidanza poiché, grazie ad un sistema anti-predatorio, l’addome della futura madre non presenta il classico rigonfiamento.

Continua a leggere: La giraffa Esperanza in viaggio verso la libertà

....
condividi 1 Commenti