Ciclone Phailin: India in allerta rosso

È previsto per stasera l’arrivo di un ciclone di categoria 4 che stasera dovrebbe abbattersi sugli stati dell’Andhra Pradesh e dell’Orissa. Il meteo indiano prevede un vortice di categoria 4, come l’uragano Katrina

Ore 22:16 Il numero delle persone evacuate è salito a 500mila. Secondo Lakshman Rathore, capo del Dipartimento meteorologico di New Delhi, Phailin scatenerà onde alte 3-4 metri che si abbatteranno sulla zona costiera. Ecco la mappa di Bbc con la previsioni per i prossimi due giorni.

Ore 11:30 Il superciclone che nel 1999 colpì lo stato dell’Orissa fece oltre 10mila morti. Questa volta i funzionari hanno lavorato con grande anticipo e, attualmente, sono circa 400mila le persone sfollate e messe in sicurezza negli appositi rifugi. Secondo il Typhoon Warning Center della Marina degli Stati Uniti con sede alle Hawaii la velocità del vento potrebbe toccare punte di 269 km/h, una potenza devastante, di categoria 5, molto vicina, per esempio, a quella dell’uragano Katrina che arrivò a 280 km/h nell’agosto del 2005.

Secondo i meteorologi il ciclone Phailin procurerà gravi danni sulla costa dell’Orissa, in prossimità della città di Gopalpur.

A nessuno sarà permesso di rimanere nelle case delle zone costiere che verranno invase dal fango,

ha detto il ministro per la direzione delle emergenze dello stato Surya Narayan Patra.

Ore 11:20 Le linee ferroviarie di alcune regioni interessate dall'arrivo di Pahilin sono state sospese a scopo cautelativo.

Ore 10:56 Orissa e Andhra Pradesh si preparano all'arrivo di Phailin. Il video di DD News.

Ore 10:03 È allerta rosso in India per l’arrivo del ciclone Phailin. Secondo il Dipartimento meteorologico indiano (Imd), la perturbazione di categoria 4 sulla scala convenzionale di 5 toccherà in serata le coste orientali indiane fra gli stati dell’Andhra Pradesh e dell’Orissa dove è stata dichiarata emergenza totale e si è già provveduto all’evacuazione di 300mila persone che sono state trasferite in appositi rifugi.

Nel suo bollettino l’Imd parla di “tempesta ciclonica molto forte” che alle 02:30 locali le 23 italiane di ieri si trovava fra i 315 e i 355 chilometri dalle coste indiane. Il ciclone attraverserà le coste dell’Andhra Pradesh settentrionale e dell’Orissa, una delle regioni più selvagge e meno antropizzate dell’intero subcontinente. Sabato sera i venti dovrebbero toccare punte di 210-220 km/h.

Dopo avere decretato lo stato di emergenza le autorità dei due stati hanno mobilitato la Protezione Civile e le forze armate per garantire il trasferimento della popolazione nei rifugi anticiclonici. Un’azione preventiva che è stata messa in atto anche alla luce dell’esperienza del ciclone che nel 1999 fece numerose vittime proprio nell’Orissa. E l’uragano che sta per abbattersi sull’India sarà, per ampiezza e potenza, molto simile a Katrina, il ciclone che travolse la Florida nel 2005.

Foto © Getty Images

  • shares
  • Mail