La regione dell'Ontario sarà la prima in nord America a dire addio al carbone

Secondo il primo ministro Kathleen Wynne si tratta dell'azione più significativa in tutto il nord America per combattere il riscaldamento globale. Una delle più grandi centrali a carbone verrà convertita a biomassa.


Se il governo conservatore canadese è al momento uno dei peggiori nemici dell'ambiente, altrettanto non si può dire del governo liberale della provincia dell'Ontario, la più popolosa della nazione.

Come ha annunciato il suo primo ministro Kathleen Wynne, l'Ontario sarà la prima regione del Nord America ad essersi liberata dal carbone.

A breve verrà chiusa la centrale di  Nanticoke,  un tempo una delle principali emettitrici di CO2 di tutto il Canada. La centrale di Thunder Bay (attualmente ferma) verrà invece convertita a biomasse. L' Ending Coal for Cleaner Air Act verrà approvato la prossima settimana per dare una base legislativa definitiva all'abbandono del carbone.

Secondo il governo dell'Ontario, il carbone stava costando 4,4 miliardi di dollari in danni sanitari, ambientali e finanziari.

«La nostra operazione di eliminare il carbone e investire nelle rinnovabili è la pià forte azione in tutto il Nord America per combattere i cambiamenti climatici», ha dichiarato Wynne, ed ha perfettamente ragione.

Si spera ciò costituisca in incentivo per il grande vicino del Canada, dal momento che le centrali a carbone USA contribuiscono terribilmente ad inquinare l'atmosfera.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: